Senza categoria

Tomorrowland: trama, trailer, recensione

tomorrowland-il-mondo-di-domani-Benvenuti a Tomorrowland, la metropoli che somiglia a un grande parco giochi. Benvenuti nel regno delle grandi opportunità, date però solo a coloro che le sanno cogliere. L’umanità è una specie in divenire, alla ricerca perenne di uno scopo. Tutto questo ci distingue dagli animali che vivono al contrario d’istinti. Creatività e genialità sono le doti migliori dell’essere umano, che quando mette da parte l’Ego si riappropria della sua matrice divina. Ma, nel momento in cui tutto questo non accade perché ci lasciamo dominare dalle paure, vaghiamo nell’ombra alla ricerca della nostra luce, danneggiando il mondo in cui viviamo. Il Cinema ancora una volta riflette su questi e altri aspetti portandoci a Tomorrowland, il mondo di domani, un’altra dimensione dove le menti più geniali della terra, reclutate da un robot bambino, si riuniscono per creare le loro magiche e superlative invenzioni. Sono persone che credono nelle infinite possibilità della vita, che non si arrendono di fronte agli ostacoli e che usano la fantasia per migliorare la realtà. Casey Newton (Britt Robertson) rientra in questa categoria d’individui.

tomorrowland-trama-trailer-recensione

Lei è speciale, le dicono di continuo. Si batte per le cose che contano e grazie a una spilla, con coraggio, si reca a Tomorrowland, la metropoli futuristica che dà anche il titolo al film, uscito il 22 maggio al cinema e diretto da Brad Bird, con George Clooney nel ruolo di un uomo geniale, che da bambino si era innamorato di una robot dagli occhi di ghiaccio.

La pellicola non ci annoia, anzi sa mantenere alta l’attenzione. Il merito, certo, è degli effetti speciali e delle scenografie. Superlativa la sequenza della Torre Eiffel, dalla quale è lanciata una rudimentale astronave. La mano della Disney è visibile in questo film, che però resta incompiuto. Infatti, Tomorrowland – Il mondo di domani, per la sceneggiatura, si pone tra coloro che son sospesi, perché vorrebbe osare ma non lo fa. Il film, a metà strada tra il fantasy e il fantascientifico, non innova un genere ormai troppo saturo di pellicole mediocri e non resta immune, purtroppo, alla sindrome dell’Apocalisse.

Trailer Tomorrowland – Il mondo di domani

Voto: 3 out of 5 stars (3 / 5)

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione.

Lascia un commento

shares