orlando-bloom
Senza categoria

Orlando Bloom a Giffoni: «Gli ostacoli ci fanno crescere»

orlando-bloom-giffoni Orlando Bloom al Giffoni Film Festival 2015 è in forma smagliante: con camicia chiara, pantaloni scuri, scarpe da ginnastica e capelli impomatati, l’attore di Troy e de Il Signore degli Anelli, dopo essersi intrattenuto con la stampa per alcune interviste e dopo il photocall, ha attraversato il blu carpet sotto lo sguardo entusiasta della folla che chiedeva a gran voce un autografo o un selfie. Bloom si è quindi diretto, con i bodyguards al seguito, nella sala Truffaut, dove ha risposto alle numerose domande della giuria (Generator) del Giffoni Experience.

orlando-bloom

L’attore ha parlato di alcuni momenti della sua vita, anche piuttosto difficili appellandosi al senso di responsabilità di ciascuno, senza trascurare la sua esperienza come Ambasciatore dell’Unicef. «Ognuno deve capire quale traccia vuole lasciare in questo mondo e lavorare per questo, cioè per migliorare l’ambiente in cui vive con i mezzi che ha a disposizione», ha detto. Una lunga chiacchierata durante la quale ha anche rivelato che il suo libro preferito è L’Alchimista di Paulo Coelho e ha invitato i ragazzi ad affrontare gli ostacoli con coraggio, perché «sono proprio le sfide a renderci migliori e più forti».

Orlando-Bloom-Giffoni-2015

Ha poi lasciato i giurati con un buon auspicio: «Vi auguro di realizzare i vostri sogni, cogliendo l’attimo, e magari chissà… girando dei film nei quali io possa recitare». Infine, Bloom si è trattenuto per trenta minuti sul blu carpet firmando autografi e facendosi fotografare con i fan in delirio. Accanto a me alcuni ragazzi con i costumi di alcuni personaggi de Il Signore degli Anelli, tra cui Legolas, l’elfo biondo che abbiamo visto anche ne Lo Hobbit e che ha proprio il volto di Orlando Bloom. In lontananza un Jack Sparrow davvero sui generis.

Giffoni-Film-Festival-Orlando-Bloom

Insomma al Giffoni Film Festival 2015 Orlando Bloom si è comportato da vera star: disponile con noi giornalisti e soprattutto con la giuria ha stupito per simpatia e fascino. Adesso non ci resta che attendere le sue uscite cinematografiche. Lo rivedremo, anche se per pochi minuti, accanto a Johnny Depp ne The Pirate of the Carribean: Dead Men Tell No Lies, nel quale tornerà a vestire i panni di Will Turner. Sempre quest’anno l’attore inglese sarà sul grande schermo con Digging For Fire e il prossimo anno con Unlocked.

Maria Ianniciello

 

 

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione. Oggi mi dedico come giornalista ai libri e al cinema in Cultura & Culture e sul mio canale YouTube (Marica Movie and Books). Curo la rubrica Bimbi al cinema sul blog Ricomincio da quattro di Adriana Fusè.

Lascia un commento

shares