orlando-bloom
Senza categoria

Orlando Bloom a Giffoni: «Gli ostacoli ci fanno crescere»

orlando-bloom-giffoni Orlando Bloom al Giffoni Film Festival 2015 è in forma smagliante: con camicia chiara, pantaloni scuri, scarpe da ginnastica e capelli impomatati, l’attore di Troy e de Il Signore degli Anelli, dopo essersi intrattenuto con la stampa per alcune interviste e dopo il photocall, ha attraversato il blu carpet sotto lo sguardo entusiasta della folla che chiedeva a gran voce un autografo o un selfie. Bloom si è quindi diretto, con i bodyguards al seguito, nella sala Truffaut, dove ha risposto alle numerose domande della giuria (Generator) del Giffoni Experience.

orlando-bloom

L’attore ha parlato di alcuni momenti della sua vita, anche piuttosto difficili appellandosi al senso di responsabilità di ciascuno, senza trascurare la sua esperienza come Ambasciatore dell’Unicef. «Ognuno deve capire quale traccia vuole lasciare in questo mondo e lavorare per questo, cioè per migliorare l’ambiente in cui vive con i mezzi che ha a disposizione», ha detto. Una lunga chiacchierata durante la quale ha anche rivelato che il suo libro preferito è L’Alchimista di Paulo Coelho e ha invitato i ragazzi ad affrontare gli ostacoli con coraggio, perché «sono proprio le sfide a renderci migliori e più forti».

Orlando-Bloom-Giffoni-2015

Ha poi lasciato i giurati con un buon auspicio: «Vi auguro di realizzare i vostri sogni, cogliendo l’attimo, e magari chissà… girando dei film nei quali io possa recitare». Infine, Bloom si è trattenuto per trenta minuti sul blu carpet firmando autografi e facendosi fotografare con i fan in delirio. Accanto a me alcuni ragazzi con i costumi di alcuni personaggi de Il Signore degli Anelli, tra cui Legolas, l’elfo biondo che abbiamo visto anche ne Lo Hobbit e che ha proprio il volto di Orlando Bloom. In lontananza un Jack Sparrow davvero sui generis.

Giffoni-Film-Festival-Orlando-Bloom

Insomma al Giffoni Film Festival 2015 Orlando Bloom si è comportato da vera star: disponile con noi giornalisti e soprattutto con la giuria ha stupito per simpatia e fascino. Adesso non ci resta che attendere le sue uscite cinematografiche. Lo rivedremo, anche se per pochi minuti, accanto a Johnny Depp ne The Pirate of the Carribean: Dead Men Tell No Lies, nel quale tornerà a vestire i panni di Will Turner. Sempre quest’anno l’attore inglese sarà sul grande schermo con Digging For Fire e il prossimo anno con Unlocked.

Maria Ianniciello

 

 

close
Iscrivendoti alla newsletter riceverai GRATIS l'ebook su come difendersi dalle fake news!

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Giornalista culturale. Podcaster. Scrivo di cultura dal 2008. Mi sono laureata in Lettere (vecchio ordinamento) nel 2005, con il massimo dei voti, presso l'Università di Roma Tor Vergata, discutendo una tesi in Storia contemporanea sulla Guerra del Vietnam vista dalla stampa cattolica italiana. Ho lavorato in redazioni e uffici stampa dell'Irpinia e del Sannio. Nel 2008 ho creato il portale culturaeculture.it, dove tuttora mi occupo di libri, film, serie tv e documentari con uno sguardo attento alle pari opportunità e ai temi sociali. Nel 2010 ho pubblicato un romanzo giovanile (scritto quando avevo 16 anni) sulla guerra del Vietnam dal titolo 'Conflitti'. Amo la Psicologia (disciplina molto importante e utile per una recensionista di romanzi, film e serie tv). Ho studiato presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica il linguaggio del corpo mediante la Psicosomatica, diplomandomi nel 2018 in Naturopatia. Amo la natura, gli animali...le piante, la montagna, il mare. Cosa aggiungere? Sono sposata con Carmine e sono mamma del piccolo Emanuele

Commenta

shares