RITORNO AL PASSATO?

Angelino Alfano attacca il Professore affermando che «è la stampella del centrosinistra», Dario Franceschini, capogruppo del Pd alla Camera, sostiene invece che la coalizione di Monti «è un’operazione di centrodestra». Chi ha torto e chi ha ragione? Entrambi.

La verità è che la politica italiana soffre di nostalgia, una sensazione che annebbia il cervello: una parte del centrodestra e anche un gruppo di cattolici di sinistra rimpiangono ancora i gloriosi tempi della Prima Repubblica, quando a comandare nel Bel Paese erano i democristiani, sostenuti dalla Chiesa e dagli Stati Uniti che temevano l’avanzata del Comunismo.

Quindi, si “tenta” di creare lo stesso scenario, anche se ormai i tempi sono cambiati e la Guerra Fredda è un lontano ricordo. Ma si sa, alcuni, più di altri, hanno la memoria corta.

Mario Monti ha annunciato solo ieri in conferenza stampa di voler guidare una coalizione centrista – senza aspirare a nessun seggio perché è senatore a vita – formata certamente dall’Udc, dal Fli, dall’Api, da Italia Futura e da alcuni ex esponenti del Pd.

Monti ha l’appoggio, dunque, del Vaticano e dell’Unione Europea; cosa non da poco! Ma come accennato prima i tempi sono cambiati e le “pie” donne non frequentano più la Chiesa come una volta, tanto da influenzare tutta la famiglia.

A votare non saranno quindi né la Chiesa, né l’Unione Europea, ma i cittadini, tra i quali Monti non gode dello stesso prestigio. La decisione di Monti potrebbe favorire sia Berlusconi, sia Bersani, in quanto a decidere le sorti dell’Italia saranno come sempre gli indecisi, cioè coloro che non parteggiano per nessun partito; quella classe media che un tempo votava DC ma che oggi non si fida del professore. Chissà che lo scudo crociato non compia il solito miracolo…

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Maria Ianniciello 

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione. Oggi mi dedico come giornalista ai libri e al cinema in Cultura & Culture e sul mio canale YouTube Marica Movie and Books.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI