MOZART, HAYDN E VERDI IN CONCERTO

Nella Basilica di San Giovanni Maggiore, sabato 12 gennaio alle 20 ci sarà un nuovo imperdibile appuntamento con “Il San Carlo nelle chiese di Napoli”. In concerto, il “Quartetto d’Archi del Teatro San Carlo.

Il rapporto artistico tra i musicisti nasce dalla volontà di approfondire il legame musicale con la più alta espressione cameristica, che è per l’appunto il quartetto d’archi. Cecilia Laca e Luigi Buonomo ai violini, Antonio Bossone alla viola e Luca Signorini al violoncello regaleranno al pubblico una serata intensa, di ricche emozioni scaturite da musica imperdibile.

Un programma interessante quello che proporranno: inizieranno con“Quartetto n 5 in fa maggiore” di Haydn. Continueranno poi, con la trascrizione per quartetto della celebre “La donna è mobile” tratta dal “Rigoletto” di Giuseppe Verdi. Chiuderanno la serata con “Eine Kleine Nachtmusik” di Mozart.

Composizioni scelte accuratamente quelle che risuoneranno nella Basilica di San Giovanni Maggiore. Franz Joseph Haydn infatti, può essere definito come il padre dei quartetti d’arco. Insieme a lui, anche Mozart è stato tra gli artisti che durante tutta la sua carriera ha sempre lasciato uno spazio incredibile al repertorio di musica da camera.

Ammirevole la scelta della Basilica come luogo per il concerto: essa è dotata di un’ottima acustica e soprattutto di uno spazio capace di rendere ancora più intima la conversazione che avverrà tra i quattro musicisti e i loro relativi strumenti ad arco.

Ancora una volta il San Carlo e i suoi artisti scelgono una location diversa dallo storico teatro per favorire l’affluenza di un pubblico più variegato.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Un appuntamento da non perdere, un’ottima occasione per regalarsi pure emozioni.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI