15 gennaio 2013
Redazione (4050 articles)
Share

KURT WEILL E L’AMAREZZA DEL MONDO

Nevruz – Foto Francesca Laureri

Kurt Weill e l’amara, sarcastica, cinica visione del mondo cantata nella celebre Opera da tre soldi di Bertolt Brecht: ecco i protagonisti di un originale spettacolo musicale, in scena questa sera, martedì 15 gennaio 2013, alle ore 21.00, a Teatro Due di Parma, che unisce gli straordinari musicisti di Nextime Ensemble e l’eccentrica, graffiante voce di Nevruz.

Il criminale senza scrupoli Mackie Messer, la libertina e cinica Barbara, Jenny dei pirati, il magnaccia e tutti i controversi, affilati come coltelli, infimi personaggi del celebre musicista tedesco delizieranno il pubblico con le loro provocatorie e immorali vite, per esorcizzare le corruzioni, le brutture, le difficoltà del vivere quotidiano con un sorriso, amaro e intelligente. Una sollecitazione delle coscienze, una risata in faccia al decoro borghese che avvolgerà il pubblico come il fumo denso delle sigarette e l’odore acre del vino che si spandono nel malfamato ritrovo in scena.

In scena Nevruz, con il suo ormai inconfondibile stile noir e naïve, trasognato e tagliente allo stesso tempo, interpreterà i controversi personaggi brechtiani, raccontando come la differenza tra criminali e persone rispettabili spesso si assottigli moltissimo, fino a sparire, quando di mezzo ci sono i soldi, la corruzione, l’avidità. L’orchestrazione scenica dello spettacolo è affidata al regista Walter Le Moli.

Nevruz Mal Joku, cantante, autore, compositore, chitarrista e batterista italiano, ha da poco pubblicato il suo secondo disco “ La casa e gli spiriti perduti”, il primo completamente scritto e arrangiato da solo, La casa e gli spiriti perduti, sostenuto dagli Elio e le Storie Tese che attraverso la propria etichetta Hukapan Dischi hanno prodotto e edito il progetto. Artisticamente insolito, Nevruz ha conquistato l’attenzione del pubblico e di Elio alla IV edizione di X Factor; “in un periodo in cui concetti come originalità, diversità, passione, sensibilità, sembrano non avere più alcuna importanza, Nevruz con un colpo di scena ne fa la propria bandiera e chiede la vostra attenzione: dategliela!” spiega lo stesso Elio, che dalla fine del talent show ha accompagnato Nevruz in un percorso artistico che trova oggi diversi riscontri.

Nextime Ensemble è una formazione strumentale variabile nell’organico in relazione ai progetti musicali. Creato e diretto dal Maestro Danilo Grassi, Nextime propone musiche che vanno oltre l’abituale spazio del teatro classico, servendosi di effetti elettronici e amplificazioni, superando le convenzionali barriere tra i generi musicali: dai classici della cultura europea ad autori quali Steve Reich, John Adams, Louis Andriessen, John Cage, Yannis Xenakis, Frank Zappa, Nextime Ensemble predilige le contaminazioni, con il jazz e il pop in particolare. L’Ensemble è in residenza presso la Fondazione Teatro Due di Parma e collabora da tempo con Elio di Elio e le Storie Stese, con il quale ha creato il progetto Frankenstein!! Pandemonium per chansonnier ed ensemble, opera del compositore e regista tedesco Hk Gruber, e su alcuni brani di Bertolt Brecht e Kurt Weill, che ha dato il via a una riflessione sull’autore tedesco in chiave pop.

Kurt Weill, tedesco di nascita, americano di adozione, è il compositore che più ha segnato la storia del teatro musicale, con melodie e personaggi entrati nell’immaginario collettivo, che vivono in canzoni ancora oggi interpretate da artisti della scena classica, rock, jazz e pop. Nelle sue composizioni Kurt Weill ha saputo fondere elementi della musica d’intrattenimento, dell’opera lirica, della musica sacrale e grazie a questo coraggioso e lungimirante mix di stili ha ottenuto uno strepitoso successo di pubblico tra gli anni ’20 e ’40, i cui echi risuonano fino a noi.

Una combinazione eclettica e originale di artisti capaci di elaborare una proposta musicale di altissimo livello, che unisce geni di diverse provenienze, generazioni e ambiti. Uno spettacolo di teatro musicale che stupirà, farà sorridere e riflettere grazie alle coinvolgenti note di Weill e del Nextime Ensemble, e la travolgente interpretazione di Nevruz.

Tags Teatro
Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.