HIGHLIGHTS COMPIE 10 ANNI

A Cividale, venerdì 25 gennaio 2013 sono iniziati gli appuntamenti di Highlights 2002/2012, il festival dell’Associazione Musicale Sergio Gaggia. Con questa edizione si celebrano i primi 10 anni di attività in una serie di “variazioni” sui temi più significativi di questo lungo periodo.

Ieri, nel Salone degli Stucchi della Società Operaja di Mutuo Soccorso ed Istruzione è stato proiettato il film “De ta vie”,  scritto e realizzato dal compositore ceco Krystof Maratka. Nel 2002, un’importante produzione per la neonata associazione Gaggia fu la direzione artistica di due concerti realizzati in occasione delle celebrazioni per i 1200 anni dalla morte di Paolino d’Aquileia, e una delle due prime mondiali incluse nel programma musicale era “Poemes” di Krystof Maratka. L’eclettico artista è tornato adesso ad Highlights in veste di regista cinematografico. In “De ta vie” ha raccontato la vita del padre Zdenek, noto medico, morto nel 1997 e figlio a sua volta del grande scultore Josef, allievo a Parigi di Rodin.

Il film però ha ripercorso soprattutto la travagliata storia del XX secolo della Cecoslovacchia, cuore della Mitteleuropa, che ha visto alternarsi ben otto regimi politici. La serata è stata organizzata in collaborazione con il Circolo Culturale Ceco di Udine.

Il 28 e il 29 gennaio  2013 invece a Highlights torna la grande musica da camera con due concerti che riportano in Friuli lo spirito e alcuni dei favolosi cameristi del noto Festival finlandese di Kuhmo: Anti Tikkanen, Minna Pensola, Joel Lasko e Vladimir Mendelssohn. Con loro,  il maestro Andrea Rucli, presidente della Gaggia.

Il programma di lunedì 28 gennaio al Museo Archeologico Nazionale di Cividale, comprende infatti musiche di Einar Englund, Arthur Honegger, Eugene Ysaÿe e Ludwig van Beethoven.

Il secondo, martedì 29 gennaio a Villa de Claricini a Bottenicco di Moimacco, oltre alle musiche di Arvo Pärt, George Crumb e Erno Dohnanyi, prevede la prima nazionale di un’opera di Silvia Colasanti, giovane punta di diamante della composizione italiana. Il componimento, ispirato al poema nordico “Tuli tuhmaksi rupesi”, è stato commissionato dalla Gaggia su incarico del prestigioso ente culturale finlandese “Kalevalaseura” e presentato in prima mondiale a Helsinki il 17 dicembre scorso.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Infine, è visitabile fino al 28 gennaio 2013 la mostra allestita al Museo Archeologico Nazionale di Cividale e proposta sempre all’interno di Highlights: “There is Something Strange in Finland – Il Bello, l’Assurdo, il Bizzarro della terra finnica nelle immagini di un grande fotografo”, che raccoglie 25 scatti del noto fotografo finlandese Stefan Bremer.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI