Adriano Celentano, riflessioni su Rock Economy

adriano-celentano-rock-economy
Adriano Celentano

«Il futuro non ha futuro se non si porta per mano anche il passato»:  “Rock Economy”, lo speciale ideato, scritto e diretto da Adriano Celentano, andato in onda in diretta lo scorso anno dall’Arena di Verona, e riproposto ieri sera, in prime time, su Canale 5, è proprio questo: un pezzo di passato che si ripropone nel presente per pensare al futuro. Spezzoni di video inediti, chicche dal backstage, prove sotto l’acqua e toccanti immagini che rimandano la coscienza collettiva ai tragici fatti che hanno interessato l’Italia solo poche settimane fa, come l’alluvione in Sardegna, rappresentano tutto quello che non avevamo visto l’anno scorso e tutto ciò che aveva contribuito a creare attesa durante il tam tam mediatico delle promo dell’evento, trasmesse dalla Mediaset. Che dire, Adriano è inconfutabilmente un colosso, un pilastro della musica italiana, lui, “il molleggiato” rappresenta una garanzia di qualità: “Si è spento il sole”, “La cumbia di chi cambia”, “L’emozione non ha voce”, “Mondo in mi7”, “Pregherò”, “L’arcobaleno”, “Solo” e poi, ancora, “Storia d’amore”, “Yuppi Du”, e l’immenso grande classico “Il ragazzo della Via Gluck” infiammano l’Arena di Verona ed emozionano il pubblico a casa. Artisti come Celentano sono in grado di unire regioni e generazioni all’ombra del pentagramma. Se c’è qualcosa in grado di amalgamare il popolo italiano è proprio la musica, che sottoforma di tradizione di lungo corso, lascia che i cuori cantino all’unisono parole senza tempo.

rock-economy1 “Cammino”e “Straordinariamente” introducono la parentesi dedicata ad un prestigioso ospite: Gianni Morandi. “Scende la pioggia”, “Una carezza in un pugno”, “Ti penso e cambia il mondo” e l’omaggio a Dalla con “Caruso” scandiscono gli scambi di battute e le emozioni di un indimenticabile momento mentre “Woman in love”, “Esco di rado e parlo ancora meno”, “Si è spento il sole”, “Viola”, “Ringo”, “Ready Teddy” e “Prisencolnensinaiciusol” sono le canzoni scelte per l’ultima carrellata musicale dello speciale. Tante note e poche parole  per Adriano Celentano che vince gli ascolti con questa versione di  “Rock Economy” e saluta il pubblico con  il nuovo singolo “Io non ricordo (da quel giorno tu)” scritto da Giuliano Sangiorgi.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia
Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI