A Udine un’estate africana

© Gianni - Fotolia.com
© Gianni – Fotolia.com

L’Africa è un continente da scoprire ma anche da capire. I viandanti e i reporter, che l’hanno guardato con altri occhi, ne hanno descritto le bellezze paesaggistiche e le mille contraddizioni; perché questa terra ti entra nell’anima, come accade per quasi tutte le località a Sud del mondo. Infatti, milioni di etnie, spesso in contrasto tra loro, rendono questo immenso continente speciale.

L’arte, la cultura, la cucina, la musica e il teatro africani sono protagonisti a Udine grazie a un evento che si sta svolgendo nel parco Ardito Desio del Villaggio del Sole dal 5 luglio scorso. Per 2 mesi, fino al 15 settembre, sono in programma incontri, work shop, mostre di artisti africani, stand enogastronomici e molto altro per perseguire un unico obiettivo: uscire dal mito per conoscere l’Africa che sta facendo, soprattutto in questi ultimi anni, sentire la sua voce. Fino al 18 agosto si potranno degustare i cibi d’Africa; dal 19 agosto invece musica, racconti, moda e sport. Dal 6 all’8 settembre sono in programma giornate di solidarietà con associazioni di volontariato. Il 13, 14 e 15 settembre, alle 18.30, si discuterà della tragedia dei minatori africani, con la presentazione del libro della scrittrice Marikana. La seconda edizione del Safari Summer Jamboree (questo il nome del Festival), promosso dall’Associazione Safari Word – con la collaborazione della Fondazione Vicky Ebude e Time For Africa – è dunque un’esperienza da vivere per aggregarsi e conoscere!

Maria Ianniciello

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI