Milano, in mostra il mito della Birra Peroni
16 aprile 2013
Redazione (4056 articles)
Share

Milano, in mostra il mito della Birra Peroni

birra peroni“Che storie! Oggetti, miti e memorie”. Questo il titolo della mostra che ripercorre la storia della Birra Peroni e che si terrà sino al 12 di maggio presso il Palazzo della Ragione di Milano.

Promossa dal Comune di Milano in collaborazione con MuseImpresa – Associazione Nazionale Musei e Archivi d’impresa, l’esposizione ripercorre la vicenda di questa storica realtà italiana grazie ai contribuiti messi a disposizione dal Museo Birra Peroni.

Nata a Vigevano nel lontano 1846, la storica fabbrica si racconta attraverso un percorso articolato, all’interno del quale è possibile visionare immagini degli stabilimenti e dei lavoratori così come campagne pubblicitarie e materiale promozionale di questi quasi centosettant’anni di attività. Un viaggio, quindi, alla scoperta di un prodotto italiano, in un percorso che intende promuovere l’heritage e il ruolo dei musei d’impresa.

Nelle sale del Palazzo della Ragione sono esposte immagini di lavoro nelle antiche fabbriche di Roma e Bari, in grado di descrivere Birra Peroni come protagonista dello sviluppo industriale e sociale italiano e di offrire una testimonianza dell’evoluzione della storia e dell’economia italiana.

In mostra, quindi, il mito de “le bionde”, che dalla seconda metà degli anni ’60 hanno rappresentato nelle campagne pubblicitarie televisive il gusto degli italiani per la birra, entrando nelle case di tutti con il motto “Chiamami Peroni, sarò la tua birra!”.

Non poteva mancare, poi, il viaggio alla scoperta degli ingredienti e del processo produttivo di questo prodotto Made in Italy, mentre nella sezione dedicata a “Identità e Innovazione” protagonista è Nastro Azzurro, che nel 2013, per celebrare il 50° anniversario, propone un restyling dell’etichetta e lancia una nuova piattaforma di comunicazione tornando alle origini per proiettarsi nel futuro.

 

Tags Milano
Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.