NAZIONALE, PRANDELLI PUNTA SUI GIOVANI
13 novembre 2012
Emilio Buttaro (166 articles)
Share

NAZIONALE, PRANDELLI PUNTA SUI GIOVANI

Collecchio (Parma) – Torna nel cuore dell’Emilia la Nazionale di Prandelli e stavolta per un’amichevole di lusso. Domani sera, mercoledì 14 novembre 2102, al Tardini di Parma gli azzurri se la vedranno con la Francia di Deschamps. Dopo i successi di ottobre con Armenia e Danimarca, il nostro c.t. sembra intenzionato a confermare il gruppo di riferimento per le qualificazioni ai prossimi campionati mondiali. Seduta di allenamento molto leggera nel primo giorno di raduno alle porte di Parma dove per i tifosi locali c’è la possibilità di riabbracciare alcuni importanti ex gialloblu come Buffon, Giovinco e lo stesso Prandelli. Il più gettonato per foto e autografi è però Claudio Marchisio, il più ammirato Andrea Pirlo, il più acclamato Mario Balotelli. Proprio l’ex interista reduce dalla tribuna con il Machester City, guiderà mercoledì sera un reparto offensivo multietnico e con la cresta, perché al suo fianco ci sarà il giovane El Shaarawy. Niente Nazionale invece per Mimmo Criscito e Pablo Osvaldo, mentre per il difensore dello Zenit proseguono i problemi derivanti da un recente infortunio (al suo posto ci sarà Peluso), la caviglia dell’attaccante della Roma è finita ko durante il derby.

A Collecchio tiene banco il caso De Rossi ed il nostro Commissario Tecnico spiega: «E’ troppo tifoso e quando si assume questo tipo di responsabilità va fuori giri. Per noi è un giocatore importante e al Mondiale non ripeterà questi errori».

Ci sono poi due ragazzini ventunenni che hanno il volto della felicità. Malgrado la sconfitta nel derby di domenica, Alessandro Florenzi alla prima convocazione nella Nazionale maggiore non sta quasi nella pelle. «Questo è il sogno di tutti i bambini – spiega il giovane romanista – e voglio godermi un momento così. Se ho dormito dopo aver saputo della convocazione? Certo, anche se mi rodeva aver perso il derby. La prima persona a cui ho dato la notizia è stata mio padre».

E’ raggiante anche Davide Santon, oggi un giocatore del Newcastle in Premier League. Per lui si tratta di un ritorno in azzurro dopo un periodo non esaltante: «Spero di rimanere a lungo in Inghilterra dove credo che in questo momento si giochi il miglior calcio del mondo con stadi sempre pieni e tifosi che non ti dicono mai niente, neanche quando perdi».

In Emilia c’è un certo fermento per l’amichevole di lusso con i francesi e alla vigilia del match, Pirlo e compagni  incontreranno anche la Nazionale femminile di basket per una sorta di prologo alla giornata di mercoledì che vedrà gli azzurri scendere in campo contro la violenza sulle donne. Per l’occasione è stato anche coniato il nuovo slogan “La violenza sulle donne è un problema degli uomini”, della campagna voluta dalla Federcalcio, alla quale hanno già aderito la Commissione Pari Opportunità del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Movimento “Se non ora quando” e Telefono Rosa. E domani sera contro la Francia tutte le donne potranno accedere gratuitamente in qualunque settore dello stadio ritirando un biglietto omaggio presso uno dei punti vendita autorizzati.

Emilio Buttaro

Tags Attualità
Emilio Buttaro

Emilio Buttaro

Classe 1967 ha iniziato a svolgere attività giornalistica all’età di sedici anni. Nell’85 ha vinto il concorso nazionale “Vota lo speaker” indetto dalla FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo) e l’anno dopo è stato il più giovane cronista accreditato al Festival di Sanremo. Laureato in Scienze Politiche ha presentato diverse manifestazioni come il Premio Internazionale di poesia “Nosside”. Attualmente collabora con varie testate giornalistiche tutte di portata nazionale tra cui: Il Messaggero, Radio 24-Il Sole 24 Ore, La Stampa (redazione sportiva), Radio TV Capodistria, SBS emittente radiotelevisiva continentale australiana, Agenzia di Stampa Italpress, Cultura & Culture e Costantini Editore.

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.