Il talento: che cos’è e come affinarlo?
8 novembre 2017
Maria Ianniciello (1230 articles)
Share

Il talento: che cos’è e come affinarlo?

Mi sono sempre chiesta che cosa fosse il talento e come affinarlo. Il talento è qualcosa che ciascuno di noi ha, non è omologabile, né omologato, compare quando meno te lo aspetti rendendo la vita magica. Il talento è misterioso, perché nessuno sa esattamente cosa sia. E` una manifestazione del Sé che si esprime in vari modi. E` altresì una dote che riceviamo in dono e che può essere affinata con l’esercizio ma, se non c’è, non si può coltivare.

Ciascuno ha il proprio talento. Se non lo abbiamo ancora conosciuto possiamo ritrovarlo nelle nostre immagini interne, così come nella ghianda c’è già l’immagine della quercia che però non ambisce ad essere un fiore, sa esattamente cos’è e quindi svolge i suoi compiti senza sforzo e senza falsi obiettivi che renderebbero la sua quotidianità artificiosa.  Ovviamente si tratta di una metafora. L’uomo ha la Ragione ma ha anche gli istinti e le emozioni. Sono questi ultimi che assecondano la creatività anziché ostacolarla. La razionalità è importante ma, quando si crea, bisogna imparare a metterla da parte.

il talento

Il talento si ritrova nel caos. Pensate all’Universo e a come è nato, secondo la Scienza da una grande esplosione. Dal caos è nata la vita. D’altronde anche nella Bibbia le cose sono andate più o meno nello stesso modo. Dio mise ordine nel caos. Il talento, però, non può essere sotterrato per paura di perderlo, come fece il servo nella nota parabola di Gesù. Ciò che possiamo sotterrare simbolicamente è il desiderio, immaginando che sia un seme dal quale nasce il frutto che si ottiene con fede/fiducia, passione ed estrema gratitudine ma sempre attraverso il talento innato che ciascuno di noi possiede. Scoprire il proprio talento o affinarlo è prioritario per vivere bene, perché probabilmente non avremo una seconda chance (almeno non in questa vita), né ci è dato sapere l’epilogo della nostra esistenza come nel film Sliding Doors.

Maria Ianniciello, naturopata e giornalista 

 

Maria Ianniciello

Maria Ianniciello

Direttore responsabile e coeditrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Presenta spettacoli vari (sfilate e concerti) e modera convegni. Su Cultura & Culture, oltre a occuparsi di libri, attualità e arte, è responsabile della sezione Cinema.

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.