Codici sconto sicuri: ecco come difendersi dalle truffe online

Sempre più spesso c’è chi suo malgrado si trova invischiato in truffe e operazioni di phishing. Anche i grandi brand dell’e-commerce non ne sono dispensati, come ad esempio Mediaworld che di recente ha avuto a che fare con i tanto odiati hacker. La nota catena di vendita ha dovuto infatti ricorrere all’intervento della Polizia Postale per venire a capo di una truffa inerente voucher e buoni sconto falsi, distribuiti online e spacciati a tutti gli effetti per originali promozioni Mediaworld.

Gli incauti utenti hanno nella fattispecie ricevuto delle mail contenenti allettanti offerte provenienti direttamente dal noto rivenditore di elettronica, sono andati a leggere il loro contenuto ed hanno poi cliccato sul link presente all’interno del messaggio, cadendo di fatto nella trappola online. Il consiglio da parte degli esperti è quello, se dovesse capitare di riceverne, di cancellare questa tipologia di comunicazione e non credere mai alle mail che promettono sconti esorbitanti o regali inattesi, questo poiché nella stragrande maggioranza dei casi si tratta appunto di truffe.
È possibile reperire informazioni più approfondite sulle operazioni truffaldine, in atto o avvenute in passato, sul sito o sulle pagine social della Polizia Postale, dove vengono informati i cittadini tramite post, articoli e screen-shot riguardanti proprio questi messaggi pubblicitari in tutto e per tutto falsi.

I codici sconto sicuri aiutano a risparmiare. Quando si vuole far ricorso ai cosiddetti buoni sconto Mediaworld è consigliato far riferimento a fonti sicure, come il sito ufficiale della catena di elettronica o le piattaforme specializzate proprio nei codici sconto online, come ad esempio Piucodicisconto.com. Tali pagine infatti catalogano e verificano sempre i voucher sconto e le promozioni inserite e consentono agli stessi visitatori di confermare l’effettivo funzionamento dei codici sconto.

codici sconto sicuri

Questi ultimi possono presentarsi come link, che indirizzano l’utente ad esempio al sito ufficiale Mediaworld, o come successioni alfanumeriche, le quali devono essere copiate ed incollate successivamente nell’apposito box di testo. Chiunque può far ricorso ad un coupon sconto Mediaworld, è sufficiente digitare il nome dell’e-commerce nel motore di ricerca interno alla piattaforma di sconti, cliccare sul link che indirizza alla pagina dedicata e scorrere l’elenco dei codici presenti in quel determinato periodo. Fatta la scelta sarà sufficiente attivare l’offerta per osservare l’applicazione dello sconto al totale del proprio carrello. Tra le promozioni presenti sul sito si trovano ad esempio sconti fissi o in percentuale, offerte ottenibili tramite l’iscrizione alla newsletter, opzioni “presenta un amico” e tante altre.

Come si possono riconoscere i voucher falsi? Sovente le truffe camuffate da buono sconto Mediaworld vengono ricevute tramite mail o messaggio, sia semplici sms che testi inviati tramite le app di messaggistica, come WhatsApp e Viber. Si tratta la maggior parte delle volte di offerte inverosimili che però possono ingannare soprattutto i meno esperti di tecnologia o chi si trova per la prima volta in mano uno smartphone. È bene perciò, quando si ricevono queste false offerte, non cliccare mai sul link allegato, poiché questo potrebbe portare ad un accesso abusivo dell’hacker al dispositivo sotto attacco. Lo smartphone o il PC contengono infatti tantissime informazioni personali degli utenti e i delinquenti informatici potrebbero rubarle e farne cattivo uso, ad esempio per sottrarre dati bancari.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI