Calamari ripieni con salsa di limone, erbette aromatiche e pochissimo sale: ricetta

Oggi vi propongo una ricetta che ho realizzato il giorno della vigilia di Natale. Si tratta dei calamari ripieni in salsa di limone con erbette aromatiche e pochissimo sale.

Ricetta calamari ripieni in salsa di limone con erbette aromatiche e pochissimo sale

Ingredienti

5 calamari grandi

2 cucchiai di olio evo

2 cucchiai di pan grattato

1 cucchiaio di parmigiano reggiano dopo Prezzemolo

Rosmarino

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Pepe nero

Aglio

Il succo di un limone biologico

Scorza del limone bio

1 bicchiere di acqua

1 pizzico di sale preferibilmente integrale

@Maria Ianniciello

Procedimento

Pulite e sciacquate e sotto acqua corrente quattro calamari. QUI trovate il video che vi spiega come fare: Tostate il pangrattato in una padella leggermente oleata e già riscaldata. Tagliate i tentacoli. In un mixer aggiungete i tentacoli tagliati, il parmigiano reggiano, il pangrattato tostato, un cucchiaio di olio evo, metà del prezzemolo, un pizzico di sale (preferibilmente integrale) e tritate il tutto. Il composto deve risultate asciutto. Riempite quattro calamari con il composto ottenuto e chiudeteli con uno stuzzica dente. Potete cucinarli a vapore o in forno per venti minuti. Nel frattempo tagliate il quinto calamaro ad anelli. In una padella fate riscaldare l’olio rimasto e fate soffriggere un po’ l’aglio senza raggiungere il punto di fumo. Mettete il calamaro tagliato ad anello. Fate rosolare per qualche minuto. Aggiungete l’acqua, il succo di limone e il rosmarino. Complete la cottura per cinque minuti, fino a quando il calamaro tagliato ad anelli non risulta cotto. Se necessario aggiungete altra acqua. Completata la cottura trasferite i calamari in un piatto da portata e cospargete sui calamari la salsina ottenuta. Decorate con il pepe nero, con il prezzemolo e con la scorza del limone dal quale avete estratto il succo. Buon appetito.

Le proprietà del calamaro

Il calamaro è un mollusco che si trova nel Mar Mediterraneo e in alcune zone dell’Atlantico. E` ricco di sali minerali, quali fosforo, potassio, sodio e calcio. Contiene la vitamina PP e Vitamina A.        Ovviamente è fonte di proteine dall’alto valore biologico ed è povero di grassi, anche il colesterolo è contenuto.

Leggi l’articolo della nutrizionista sulle erbe aromatiche

Ecco perché questa ricetta fa bene

Io uso poco sale, soprattutto nel pesce. Vi abbiamo già spiegato i motivi per cui il sale debba essere ridotto in questo articolo che trovate: Cucina, scegli il sale marino integrale: ecco perché. Inoltre il calamaro ha poche calorie e come già accennato in precedenza pochi grassi. Il soffritto è leggero. Mi raccomando, cercate un pescivendolo di fiducia e prestate attenzione agli ingredienti. (ricetta di Maria Ianniciello, naturopata e giornalista pubblicista. Seguimi su Instagram)

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Naturopata ad indirizzo psicosomatico. Aromaterapeuta. Diplomata in Naturopatia presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica. Lavora sia in gruppo che individualmente con consulenze naturopatiche e sedute di aromaterapia. Giornalista pubblicista. Scrive di benessere, aromaterapia, motivazione al femminile, LifeStyle. Ama la Cultura, in particolare il cinema. Lettrice vorace. Si è laureata in Lettere nel 2005 presso la Seconda Università di Roma con il massimo dei voti.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI