ANTHOS NEOS, PERCORSO DI SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

Nel cuore dei Monti Picentini, principale serbatoio idrico del meridione peninsulare, un’occasione per riflettere su percorsi di sostenibilità, agricoltura biologica e modalità di riduzione dell’impatto ambientale. Domenica 10 giugno, nell’ambito delle festività di Sant’Antonio, il Convento di San Francesco a Folloni di Montella (Avellino) ospita l’evento Anthos Neos (nuovo fiore).  La giornata inizia alle 9.30 con il circuito Ragna-tela che propone all’interno dell’area pic-nic del Convento il suo Mercato senza mercanti – Fiera delle autoproduzioni biologiche. Sarà possibile degustare ortaggi, frutta, dolci, marmellate, vino, birra, miele, formaggi, carni, pane, pasta e pizze da farine prodotte con antiche varietà di grano. Il mercato chiude alle 22.00 e saranno presenti musicisti popolari e artisti di strada dell’Associazione Vico Pazzariello di Napoli.

Alle ore 10.30 La festa del colore dell’Albero Vagabondo. Performance di arte nel sociale del maestro Giovanni Spiniello a cui liberamente possono partecipare bambini e genitori. Le opere verranno realizzate per essere installate sulle discariche in montagna e lungo i fiumi.

Ore 17.00 Workshop “Sostenibilità dell’uso della risorsa idrica in Irpinia: la Piana del Dragone e il fiume Calore”. Modera Giovanni De Feo, Università di Salerno, intervengono Maurizio Galasso, direttore tecnico Bierre Chimica; Olga Addimando, Presidente Comitato tutela Fiume Calore; Sabino Aquino, Presidente Parco Regionale del Partenio. L’incontro è aperto ai contributi di tutti i cittadini.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI