AL VIA PULIAMO IL MONDO

L’EVENTO

© Kyrylo Grekov Fotolia.com

Sono cominciate oggi nelle scuole le iniziative di Puliamo il Mondo, la campagna di Legambiente per ripulire dai rifiuti abbandonati strade e giardini della penisola. Ma è solo l’inizio, perché gli appuntamenti previsti per domani, 29 settembr,  e domenica 30 settembre sono numerosissimi. Alla versione italiana di Clean Up the World – la più importante campagna internazionale di volontariato ambientale nata a Sidney, in Australia, nel 1989 e portata in Italia nel 1993 da Legambiente – hanno infatti dato la loro adesione 1700 comuni e si aspettano centinaia di migliaia di volontari pronti a combattere il degrado con guanti e ramazze e a restituire vivibilità, dignità e bellezza a tanti spazi comuni.

Questa ventesima edizione di Puliamo il Mondo è dedicata al problema dei rifiuti e al degrado dei beni culturali e si svolgerà proprio in concomitanza delle Giornate Europee del Patrimonio, in programma in Italia il 29 e il 30 settembre con lo slogan “L’Italia tesoro d’Europa”. In Italia si concentra la maggiore densità al mondo di beni culturali e le emergenze monumentali cui far fronte sono purtroppo davvero tante. Non è un caso, dunque, se domenica 30 i volontari di Legambiente e tutti coloro che si uniranno a loro lanceranno da Venezia, Roma e Paestum un doppio messaggio: la gestione sostenibile dei rifiuti e una maggiore tutela del patrimonio culturale devono viaggiare di pari passo, vanno potenziate, e rappresentano una fetta importante della ricetta per uscire dalla crisi.

«Da 20 anni Puliamo il Mondo avvicina al volontariato ambientale tanti cittadini – dichiara Andrea Poggio, responsabile Legambiente di Puliamo il Mondo -. A chi ancora sta alla finestra, rivolgo l’ultimo appello: bussate alla porta dei vicini di casa, rivolgetevi ai conoscenti, ai colleghi, ai compagni di scuola a preparate guanti, scope, sacchi e rastrelli. C’è sicuramente fuori da casa, in piazza o nel comune un angolo abbandonato, degradato, sporco da restituire alla fruizione di tutti. E nella nostra bella Italia c’è spesso anche un angolo di storia da far rivivere. Non perdiamo l’occasione, non aspettiamo che lo faccia qualcun altro! Aderite a www.puliamoilmondo.it e mettiamoci a fare quello che nessun altro meglio di noi saprà mai realizzare!».

LE INIZIATIVE NELLE VARIE CITTA`

 Tra le molte iniziative in programma, nella giornata di domano, a Roma gli alunni delle terze, quarte e quinte della Primaria di Formello e i volontari si incontreranno al parco giochi “Italo Calvino” per prestare la loro opera nella bonifica dell’area commerciale de Le Rughe. In Sicilia i volontari saranno impegnati nella pulizia dei porti delle tre isole dell’arcipelago delle Egadi, in collaborazione con l’Area Marina Protetta Isole Egadi e molti altri soggetti istituzionali, associazioni e operatori socio-economici. Sabato tocca al porto di Favignana. A Siracusa, insieme al circolo di Legambiente tanti studenti delle scuole secondarie e superiori parteciperanno alla pulizia del Parco Robinson di bosco Minnuti, dove sono previste inoltre attività di messa in dimora di piante che saranno concimate con il compost prodotto dai detenuti della Casa Circondariale di Siracusa. In Puglia, a Polignano a Mare, volontari di Legambiente e sub provvederanno alla rimozione di rifiuti speciali nel tratto di mare tra Grottone e Lama Monachile, completando un progetto di rimozione e smaltimento di rifiuti speciali iniziato già alcuni mesi fa. In Emilia Romagna, a Modena, dopo la pulizia di piste ciclabili e fossi, Puliamo il mondo si trasformerà in una grande festa alla Polisportiva San Damaso con spuntino di gnocco fritto per tutti i partecipanti. In Toscana, a Prato, Puliamo il Mondo coinvolgerà adulti e ragazzi diversamente abili, in collaborazione con l’associazione dei MaratonAbili e la Polisportiva Aurora. L’area scelta, nel quartiere della Mezzana, è quella di accesso alla pista ciclabile. Ad Arezzo, invece, l’appuntamento sarà l’occasione per annunciare la nascita della Casa delle Culture, simbolo di cooperazione tra cittadini italiani e migranti nella cura della città e dei beni comuni. Le operazioni di pulizia dei Giardini dell’ancora in via Signorelli e delle zone limitrofe coinvolgeranno le comunità straniere (Associazione comunità bengalesi onlus e Associazione culturale Islamica Arezzo e Richiedenti asilo e rifugiati – Gruppo Oxfam Italia), con la collaborazione della Sezione Soci-Coop di Arezzo e di Arci Solidarietà, dei Quartieri del Saracino, di SEUM (Scuola Europea dei mestieri) e i ragazzi delle scuole. Nelle Marche, a Pian dell’Elmo, i volontari si dedicheranno alla pulizia della pineta e dei prati adiacenti al centro abitato, con l’auspicio che quanto prima sia Pian dell’Elmo che l’area circostante entrino a far parte integralmente dell’area protetta confinante. A Falconara Marittima, invece, nel parco Kennedy, tutti i cittadini che vorranno partecipare potranno occuparsi della manutenzione del verde portandosi gli attrezzi necessari e la pulizia verrà condotta in collaborazione con i ragazzi della scuola secondaria C.G.Cesare, con tanto di gara di raccolta di mozziconi di sigarette. A Rho, in Lombardia, saranno ripulite le aree umide e le sponde del fiume Olona nel Parco del Basso Olona. Per tutto il week end, in Piemonte, Torino sarà invasa dai volontari che puliranno molte strade, piazze e parchi cittadini, ci saranno anche laboratori e attività creative tra cui la riproduzione dell’opera del “Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto utilizzando persone, rifiuti e oggetti realizzati dai laboratori creativi per partecipare al concorso indetto dall’artista. Domenica, a Venezia, l’appuntamento con Puliamo il mondo è alle 9.30 al ponte di Rialto. I volontari provvederanno alla pulizia del fondale del Canal Grande insieme a due associazioni di sub. E’ prevista inoltre la raccolta dei rifiuti superficiali lungo il Canal Grande e sono in programma laboratori sul recupero e il riuso dei rifiuti che coinvolgeranno bambini ed adulti. A Roma l’evento clou sarà ai Fori imperiali, dove verrà ripulita l’area di Colle Oppio e sarà rilanciata la raccolta firme sulla delibera di pedonalizzazione dei Fori; l’appuntamento è alle 9.30 sotto al Colosseo, di fronte all’uscita della metro B. Tra gli altri appuntamenti romani: Monte Antenne per una pulizia di alcune micro discariche all’interno dell’area verde, il Parco Talenti, e le periferie dal Parco della Pace a Finocchio a Vitinia con la rimozione di rifiuti ingombranti, fino a Via Cassia. A Paestum la pulizia riguarda l’area di Porta Marina, l’antica porta della città che dava sul mare, e il sentiero comunale che collega la città antica all’oasi dunale gestita da Legambiente. L’iniziativa è legata a “Paestumanità, comprare per salvaguardare”, un progetto di azionariato ambientale finalizzato ad acquistare i terreni privati dell’area archeologica della città campana ripristinando il contesto paesaggistico e culturale nella sua interezza. In Abruzzo, ad Acciano, i volontari ripuliranno l’area in prossimità del fiume Aterno. Nel Lazio, a Sabaudia, invece, circa 200 sikh provenienti per lo più dal Punjab insieme ai volontari di Legambiente realizzeranno una minuziosa pulizia dei giardini del Residence “Bella Farnia”, dove vive la maggioranza della comunità sikh pontina. Anche in Toscana, appuntamento lungo la costa, a Bufalina, località protetta come riserva naturale nel Comune di Vecchiano (PI), dove cittadini, funzionari del Comune e volontari ripuliranno il delicato ambiente dunale entro i confini del Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli. In Liguria, domenica e lunedì, anche Timberland con i suoi dipendenti parteciperà alla pulizia e alla manutenzione del Parco dell’isola di Palmaria (La Spezia) organizzata da Legambiente. In Piemonte, a Torre Pellice, i volontari puliranno i dintorni della stazione ferroviaria, puntando anche sull’importanza di trasporti puliti. A Milano, i volontari s’incontreranno presso l’ex Ospedale Pischiatrico Paolo Pini per pulire le zone del parco abbandonate e piene di rifiuti; a seguire un grande pranzo sociale e un laboratorio per imparare a riconoscere gli alberi, musica dal vivo e cena. A Cagliari la pulizia straordinaria sarà nell’area del futuro Parco Archeologico – Paesaggistico di Tuvixeddu – Tuvumannu per contribuire con un gesto concreto a migliorare l’area e richiamare l’attenzione delle istituzioni sulla realizzazione del grande Parco. Puliamo il Mondo è anche l’occasione per partecipare al Concorso RAEEporter promosso da Ecodom, il Consorzio Italiano Recupero e Riciclaggio Elettrodomestici, che invita tutti i cittadini a fotografare i rifiuti da apparecchiature elettriche e elettroniche abbandonati e a segnalarli sul sito raeeporter.it indicando il luogo del ritrovamento. Ecodom si occuperà poi di avvisare l’ente competente affinché provveda alla rimozione. Il primo premio del concorso, alla fine del 2012, sarà un viaggio-reportage di 5 giorni ad Accra in Ghana, per conoscere e documentare il fenomeno dello smaltimento incontrollato dei RAEE.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

GLI ORGANIZZATORI E INFO AGGIUNTIVE

L’iniziativa è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dal Ministero della Pubblica Istruzione dell’Università e della Ricerca, dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, dall’UPI (Unione Provincie Italiane), Federparchi, Uncem (Unione Nazionale Comuni, Comunità, Enti Montani), Unep (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite). Con il contributo di Snam. Coop, Federambiente e Ikea sono partner tecnici. In collaborazione con Fiseassoambiente e Anci (Associazione Comuni Italiani). La Nuova Ecologia e RDS (Radio Dimensione Suono) sono i media partner.

Alla campagna Puliamo il Mondo possono dare la loro adesione le amministrazioni comunali, le associazioni, i comitati di quartiere e i singoli cittadini. Per partecipare è sufficiente contattare il circolo Legambiente più vicino, telefonare allo 02.97699301, oppure presentarsi direttamente ai banchetti organizzati nelle varie zone coinvolte per ricevere la sacca degli attrezzi e partecipare alle operazioni di pulizia.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI