Salute e Stili di Vita

SALVATORE FERRAGAMO

Collane dorate che avvolgono il collo, calzature che fasciano la gamba fino alle ginocchia, borse di tutte le dimensioni da portare a tracolla o da tenere in mano: ecco la donna di Salvatore Ferragamo, che ieri ha fatto sfilare sulle passerelle milanesi alcuni modelli della collezione primavera/estate 2013. E’ una donna che a passo equestre, come suggerisce in alcuni momenti la musica, affronta la vita con fiducia e sicurezza; è determinata e impavida nelle sfumature quasi invernali eppure così calde. Il nero dell’eleganza lascia spazio al bianco sporco e all’avorio in un mix di glamour e sensualità! Il dorato predomina in alcuni momenti. Le giacche sono squadrate, spesso con i colli obliqui, così come la punta delle gonne che dà un tocco di superficialità, solo accennata… perché la donna di Salvatore Ferragamo sa quello che vuole, non teme il confronto, e guarda dritto verso l’obiettivo!

Vi proponiamo alcuni scatti alle celebrities presenti alla sfilata.

Potete guardare la sfilata sul sito della maison: http://www.ferragamo.com/webapp/wcs/stores/servlet/TopCategories_30150_35050

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione.

Lascia un commento

shares