Non solo film

ROMA, APPLAUSI PER STALLONE

E’ apparso in forma smagliante Sylvester Stallone: sorridente e disponibile con i fotografi e i fan. E poi ha rassicurato tutti: «Non vado in pensione. Io come Rambo, non sono uno che va in pensione. Non siamo tipi che si ritirano, io lavorerei anche gratis e lui combatterebbe a prescindere, non ha una casa, è un guerriero, cerca solo una morte gloriosa da qualche parte». Stallone oggi, 14 novembre 2012, ha presentato al Festival del Cinema di Roma il film “Bullet to the head” di Walter Hill, con la sceneggiatura di Alessandro Camon. Pellicola applaudita dalla stampa e dalla critica.

BALLET TO THE HEAD

Bullet to the Head, il nuovo thriller d’azione con Sylvester Stallone, racconta la storia di un sicario di New Orleans (Stallone) e di un poliziotto di Washington D.C. che si alleano per colpire gli assassini dei loro rispettivi partner. Diretto da Walter Hill, con la sceneggiatura di Alessandro Camon, il film si ispira al celebre graphic novel “Du plomb dans la tête” di Matz (Alexis Nolent). Bullet to the Head uscirà al cinema ad aprile 2013, distribuito da Buena Vista International.

 

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione. Oggi mi dedico come giornalista ai libri e al cinema in Cultura & Culture e sul mio canale YouTube (Marica Movie and Books). Curo la rubrica Bimbi al cinema sul blog Ricomincio da quattro di Adriana Fusè.

Lascia un commento

shares