culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Non solo film

Nel Salento cibo e musica per un’estate da “gustare”

Maglie - Mercatino del Gusto
Maglie (Lecce)

Maglie è un delizioso paese del Salento, dove si fondono le tradizioni della cultura mediterranea. In questa località – crocevia di strade che collegano una vasta area – si svolgerà dal 1 al 5 agosto 2013 alle 19, con anteprima il 31 luglio, il Mercatino del Gusto, durante il quale il viandante potrà degustare ottima birra artigianale, vino prodotto in loco e tante specialità gastronomiche, come salumi, pasta e formaggi, al suono della musica locale, in particolare della pizzica. Il visitatore si intratterrà nelle Piazze del Vino e della Birra artigianale, percorrendo poi le vie dell’Olio extravergine d’oliva, dell’Ortofrutta, dei Presìdi e Comunità del cibo, nelle quali le aziende agricole promuoveranno la qualità e la sostenibilità dei loro prodotti. Contemporaneamente, saranno organizzate presso Villa Tamborrino le “Cene in villa”, a cura dei cuochi Michele Rotondo (Mare azzurro in cucina), Ernesto Palma (La cucina del porto), Riccardo Barbera e Nicola Maino (Sapori dell’alta Murgia), Pietro Zito (L’orto in cucina) e Antonio Raffaele (L’arte in cucina). E chi ama passeggiare potrà mangiare anche in strada grazie alle delizie della cucina pugliese, come la focaccia barese, la puccia salentina, il fish and chips alla pugliese.

In programma inoltre laboratori, incontri letterari ed eventi per bambini. E udite…udite: ci sarà anche la Pizza, anzi sei tipologie di Pizza. La musica è a cura dell’Associazione Culturale Jazz Bud Powell di Maglie. Musiciti di fama nazionale e internazionale animeranno le serate per assicurare divertimento e tanta spensieratezza in un’estate che si sta facendo sempre più rovente.  Il 5 agosto si terrà  la “trebbiatura a mano”, una delle attività contadine per antonomasia di un passato non proprio lontano. A realizzarla il maestro Antonio Specchia e l’architetto Salvatore Specchia.

 

Info: www.mercatinodelgusto.it

Maria Ianniciello

 
 
close

Commenti

commenti

culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Mi occupo di critica cinematografica, libri ed emancipazione femminile. Ho una laurea in Lettere (vecchio ordinamento), conseguita con il massimo dei voti nei tempi, e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline (ho diretto anche un magazine locale per due anni circa), curo dal 2008 www.culturaeculture.it, da me fondato. In culturaeculture.it dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per il mio lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità in tutte le sue sfaccettature. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione e formazione. Amo studiare e formarmi. Ah! Dimenticavo! Ho scritto un romanzo quando avevo sedici anni che ho pubblicato nel 2010.

Lascia un commento

shares