Non solo film

LADY GAGA A MILANO

L’attesa sta finalmente per terminare. Questa sera. 2 ottobre 2012, Lady Gaga sarà a Milano per l’unica data italiana del suo “Born This Way Ball Tour”, kolossal che gira il mondo in oltre 100 tappe. Partito in aprile dall’Asia, approderà questa sera al Forum di Assago. Gli 11.200 biglietti sono andati esauriti in prevendita e con largo anticipo rispetto all’unica data italiana del mastodontico tour di oltre un centinaio di concerti in giro per il mondo.

«È una electro-metal pop-opera; il racconto dell’Inizio, la genesi del Kingdom of Fame. Come siamo stati messi al mondo e come moriremo celebrando», lo ha presentato così Gaga, che ieri sera era a cena da Donatella Versace, che ha disegnato gran parte dei costumi di scena della pop star.

Lady Gaga, famosa più per il suo abbigliamento e le sue trovate che per la sua musica, si esibirà in uno show fantasioso, che richiama la fiaba gotico fantascientifica. La scenografia è dominata da un castello a metà fra Disneyworld, Frankenstein junior e Blade Runner. La cantante interpreta un’aliena in fuga da un cattivo ologramma che la vuole uccidere, che ha il suo stesso volto e che si fa chiamare Mother G.O.A.T.

I costumi e la scenografia sono una parte essenziale dello show, che inizia con la popstar che entra in scena in scena su un cavallo meccanico accompagnata da una parata di ballerine armate. Durante lo spettacolo ci saranno una quindicina di cambi, fra i più sorprendenti ci sarà una riedizione dell’abito di carne con cui si presentò agli MTV Awards del 2010, un copricapo bianco con delle corna, un corpetto con un reggiseno-mitragliatore, e un’installazione che la trasforma in un centauro, mezza donna-mezza moto come sulla copertina del suo album “Born This Way”, oltre 6 milioni di copie vendute nel mondo.

Non mancheranno neppure i messaggi, quelli tradizionali di Lady Gaga: la libertà di espressione, la fuga dalle regole, la difesa della diversità e la sua esaltazione come caratteristica di unicità del singolo individuo, la condanna del bullismo. In tutto questo, ci sarà spazio anche per la musica. In apertura ci saranno i Darkness, band inglese hard rock, poi la scena sarà tutta della Signora Germanotta, che continuerà a stupire e a far parlare di sé più per le sue trovate che per le sue canzoni.

close

Salve, sono Maria Ianniciello. Grazie per aver letto l'articolo. Se ti è piaciuto il sito e il pezzo, iscriviti alla mia newsletter settimanale. Riceverai ogni lunedi una mail con gli articoli e i nuovi episodi del podcast, contenuti inediti, buoni sconto su libri e tanto altro!

Commenti

commenti

Salve, mi chiamo Maria Ianniciello. Cultura & Culture è un blog indipendente. Redigere articoli ed editare podcast di qualità richiede tempo e concentrazione. DONA ORA affinché io possa creare contenuti migliori. Grazie mille!

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Lascia un commento

shares