Non solo film

Il sole a mezzanotte: trailer, trama, recensione

Il sole a mezzanotte è nelle sale cinematografiche italiane. Di seguito il trailer, la recensione e la trama del film.

La vita ci insegna sempre qualcosa, quando meno ce lo aspettiamo e il Cinema poi è un grande maestro. Il sole a mezzanotte è un film che consiglio non solo agli adolescenti ma anche agli adulti perché penso che soprattutto questi ultimi abbiano dimenticato la magia della scoperta, l’essenza di essere veramente vivi e la gratitudine che si prova nel poter contemplare un paesaggio spettacolare con un tramonto da brividi con il quale la luce cede il posto alle tenebre e poi l’alba attraverso la quale il vecchio giorno si alterna al nuovo, in un circolo virtuoso che si ripete sin da tempi remoti e che condiziona la nostra esistenza.

Il sole a mezzanotte

Per noi sentire i raggi del sole sulla pelle è quasi scontato eppure c’è chi non può perché quella luce potrebbe causargli una morte troppo precoce. E` il caso di Katie (Bella Thorne), la protagonista de Il sole a mezzanotte, il film diretto da Scott Speer e basato sul romanzo giapponese Song to the Sun. Kate è costretta, a causa di una patologia, a trascorrere le ore del giorno in casa, nella sua cameretta dietro vetri scuri, e può uscire solo di notte. Vive con il padre, la madre è morta quando lei era ancora una bambina. Si da piccola osserva Charlie (Patrick Schwarzenegger), un suo coetaneo, passare sotto casa sua, se ne innamora come solo gli adolescenti forse sanno fare e, quando lo incontra di persona, ricomincia a respirare e a vivere per davvero.

Il sole a mezzanotte

Il sole a mezzanotte vi strapperà sicuramente qualche lacrima, alla maniera de Le parole che non ti ho detto o di Tutta colpa delle stelle ma vi farà anche riflettere sul senso della vita e su ciò che è veramente importante per un’esistenza davvero piena. A volte abbiamo paura di osare per soffrire eppure dietro l’ostacolo c’è una realtà che vale la pena conoscere, fatta di emozioni e sensazioni uniche. L’amore riabilita offrendo nuove possibilità ai protagonisti. Il sole a mezzanotte parla di tutto questo e anche di più…

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione.

Lascia un commento

shares