Non solo film

ECCO IL CARNEVALE ROMANO

 

Roma gran fermento per la quinta edizione del Carnevale romano che si svolgerà dal 2 al 12 febbraio 2013. Undici giorni di grandi performance: commedia dell’arte e artisti di strada, fuochi barocchi, parate, mostre, attività per bambini, animazioni e soprattutto suggestivi eventi d’arte equestre. Un’iniziativa che la scorsa edizione, affermano gli organizzatori, ha registrato 800mila presenza. Il fulcro della Kermesse, come di consueto, sarà Piazza del Popolo dove sarà allestito un villaggio scenico ideato dallo scenografo Maurizio Varamo del Teatro dell’Opera di Roma. L’evento è promosso da Roma Capitale, dell’Assessorato alle Politiche Culturali e del Centro Storico e dal Comitato per il Carnevale Romano, costituito in seno alla Commissione Cultura, e dalla Camera di Commercio di Roma, con il contributo delle Banche Tesoriere di Roma Capitale (BNL – BNL Gruppo BNP Paribas, UniCredit Banca di Roma, Monte dei Paschi di Siena) e di ACEA, con la collaborazione del Teatro dell’Opera di Roma, del Teatro di Roma, della Provincia di Roma, delle Biblioteche della capitale, Federalberghi.

Ospite d’eccezione l’attore  Alessandro Benvenuti, che sarà una presenza costante in molte delle attività culturali della kermesse. Oltre a prestare la propria voce narrante nello spettacolo equestre “I cavalli di Roma”, sarà il padrino dello Yorick Festival, che accanto alla follia privilegerà il linguaggio meta teatrale tipico dei fool e dei comici dell’arte. Nel festival si inserisce il suo spettacolo “Comici fatti di sangue” (con Alessandro Benvenuti, scritto e diretto da Alessandro Benvenuti e Ugo Chiti) che si svolge al Teatro Ghione il 2 e 3 febbraio.

L’attore sarà inoltre protagonista dello spettacolo multimediale “Benvenuti alla Porta del Tempo” realizzato da Unità C1 con i costumi del Teatro dell’Opera, primo esperimento di interpretazione artistica all’interno di una proiezione architettonica in 3D. Benvenuti interpreterà il ruolo del custode che accompagna lo spettatore in un viaggio nel tempo, dall’antica Roma al medioevo, passando per l’epoca rinascimentale e barocca, fino ai nostri giorni e addirittura nel futuro.

La partecipazione del Carnevale romano alla Fête des Lumières e l’adesione di Roma Capitale al circuito internazionale dei grandi Festival della Luce europei attraverso il partner L.U.C.I. – Lighting Urban Community International, porterà a Roma, inoltre, ospiti internazionali d’eccezione: Les Orpailleurs de Lumière, già protagonisti dei grandi eventi europei di luce, che presenteranno “Aperto la notte”, una creazione appositamente realizzata per la Porta del Popolo con l’utilizzo di tecniche di mapping 3D. Questo e molto altro, quindi, nella capitale…

Commenti

commenti

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Lascia un commento

shares