Libri: recensioni & interviste

Torino spiritualità: il valore della scelta

culturaeculture.it è un blog indipendente. Offrici un caffè. Grazie.

Torino spiritualitàTorna dal 25 al 29 settembre  Torino Spiritualità: la nona edizione sarà dedicata a Il valore della scelta.

Ideato e diretto da Antonella Parigi, coordinato dal Circolo dei lettori e sostenuto da Regione Piemonte e Città di Torino, Torino Spiritualità trasforma la città e il territorio in uno spazio aperto e diffuso di riflessione. Cinque giorni di dialoghi, lezioni e letture con oltre 100 incontri in programma, 28 luoghi sede degli appuntamenti, 30 associazioni ed enti coinvolti, 130 voci da tutto il mondo per mettere a confronto idee, coscienze, culture e religioni e indagare insieme il valore di ogni scelta.

Una riflessione sul senso e sul valore della scelta, questo è il tema proposto dalla 9. edizione di Torino Spiritualità, alla ricerca di un punto di equilibrio nel groviglio di esperienze contrapposte e contraddittorie di cui è fatta l’esistenza di ciascuno. A condurre il pubblico, nel percorso di indagine sulla scelta, sono lezioni e dialoghi, ma anche testimonianze, momenti esperienziali, performance, spettacoli e reading, progetti itineranti e partecipativi che coinvolgono il pubblico in prima persona.

Autorevoli voci della contemporaneità proporranno riflessioni sul valore della scelta come atto individuale e collettivo, affrontandolo da diversi punti di vista, psicologico, filosofico e spirituale.

Tra gli appuntamenti più attesi, il ciclo di lezioni Il cuore non mi rimprovera uno solo dei miei giorni. Voci per Giobbe: quattro guide d’eccezione – Massimo Recalcati, Vito Mancuso, Francesco Torralba e Umberto Galimberti – ci conducono attraverso le pieghe del libro di Giobbe, l’uomo che si trova a fare i conti con la profondità della sofferenza ma sceglie di non rinunciare a portare nel cuore l’idea del bene e della giustizia. Saldo sotto il peso della vita senza subirla, Giobbe difende la propria dignità di creatura libera e non cede ai compromessi o alle scelte a buon mercato che nascono dalla paura.

Come tutti gli anni una parte del programma di Torino Spiritualità è pensata per accedere al tema proposto attraverso l’esperienza diretta, per mettere in gioco ragione ed emozione. Dopo il successo della scorsa edizione, tornano le Camminate spirituali, progetto realizzato in collaborazione con Torino e le Alpi, otto passeggiate tra foreste e santuari del nostro territorio alla scoperta dei luoghi religiosi più o meno noti della zona di Porta Palazzo e di San Salvario.

Tra i momenti esperienziali dell’edizione 2013, anche il progetto per voci e ombre Parabole, realizzato tra le vie del Quadrilatero Romano di Torino, in collaborazione con la rassegna di teatro di figura Incanti. Cinque stanze in cui entrare per assaporare l’atmosfera magica delle narrazioni allegoriche colte da differenti tradizioni religiose.

Tanti anche i momenti artistici che mescoleranno forme espressive e linguaggi differenti, tra questi: Variazioni di stile, concerto-reading con Filippo Timi e Ramin Bahrami, danze rituali con i monaci del monastero tibetano di Sera Jey impegnati nel “Tour Della Compassione e Dell’Armonia” di raccolta fondi per realizzare  il progetto di costruzione di un nuovo edificio scolastico all’interno del Monastero.  E poi, il reading Versi d’amore della poetessa Patrizia Valduga, la performance di danza indocristiana di Roberta Arinci, lo spettacolo Se non fuggi prima di te stesso ispirato al domenicano tedesco Meister Eckhart di Marco Vannini e Teatro Instabile Aosta.

Tra i progetti pensati per coinvolgere il pubblico in prima persona anche #mettoallasta – scelte che esaudiscono i desideri! a favore della Fondazione Paideia. Per l’edizione dedicata a  Il valore della scelta Torino Spiritualità invita il pubblico a fare una scelta: portaci un oggetto e raccontaci la sua storia.  I 10 oggetti e le 10 storie più significative, selezionate da una giuria, diventeranno protagoniste dell’evento finale: una grande asta in piazza, il cui ricavato sarà devoluto alla Fondazione Paideia, che si impegna, a partire dagli oggetti battuti all’asta, a esaudire altrettanti desideri, quelli di dieci bambini che non hanno avuto possibilità di scegliere.

Spazio anche ai più piccoli:laboratori filosofici, di lettura e teatrali per esplorare i mille colori e le sfumature di ogni scelta.

Il programma della nona edizione è disponibile su www.torinospiritualita.org.

Info – Torino Spiritualità – il Circolo dei lettori via Bogino 9 – 10123 Torino
tel. +39 011 43 26 827 www.torinospiritualita.org

 

Raffaella Sbrescia

 

close

RESTA AGGIORNATO!

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE GRATUITA SUI LIBRI, SUI FILM, SULLE SERIE TV, SUI DOCUMENTARI

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Commenti

commenti

Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Commenta