culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Libri: recensioni & interviste

Lo sbarco degli Alleati in Sicilia nelle foto di Phil Stern

PhilStern2_300

Siamo in Sicilia, dove, proprio come ieri, 70 anni fa, nelle prime ore del 10 luglio del 1943, sbarcarono 160mila soldati della VII Armata Usa e della VIII Armata Britannica, guidati da Patton e Montgomery. Ad attenderli 220mila soldati italiani e 30mila tedeschi. PhilStern1_300Le truppe americane raggiunsero Gela, Scoglitti e Licata, mentre i britannici occuparono il litorale Sud orientale dell’isola, tra Marzamemi e Siracusa; il 22 luglio Patton conquistò Palermo e il 17 agosto raggiunse Messina, ultima meta dell’Operazione Husky. In breve tempo la Sicilia era nelle mani degli angloamericani che pagarono a caro prezzo quel successo perdendo 5mila soldati in soli 38 giorni di combattimenti. Il 3 settembre 1943 a Cassibile (Siracusa) l’Italia firmò l’armistizio (reso pubblico alla radio l’8 settembre dal generale Badoglio) con gli Alleati che sancì la resa incondizionata. A fotografare quei momenti salienti fu Phil Stern.

La Mostra – Dopo 70 anni, il celebre fotografo statunitense, oggi 92enne, potrà rivisitare quei luoghi grazie alla mostra “Phil Stern. Sicily 1943”, curata da Ezio Costanzo con una ricerca dall’Imperial War Museum, di Cristina Quadrio Curzio e Leo Guerra. Il percorso espositivo, allestito presso la Galleria Credito Siciliano di Acireale (Catania) fino all’8 settembre 2013, è stato inaugurato ieri. La rassegna, prodotta dalla Fondazione Gruppo Credito Valtellinese, propone, oltre alle settanta fotografie di Stern in grande formato – che documentano il periodo che va dalla notte tra il 9 e il 10 luglio all’annuncio dell’Armistizio italiano dell’8 settembre, anche un video slideshow-documentario di Carmelo Nicosia, responsabile del dipartimento di Fotografia e Video dell’Accademia di Belle Arti di Catania. In mostra inoltre cento immagini, provenienti dagli archivi dell’Imperial War Museum di Londra, scattate dai cameraman nel corso dell’invasione dell’Isola.

PhilStern3

PhilStern6Cenni biografici del celebre fotografoStern, discendente da ebrei russi immigrati negli States, è cresciuto nel Bronx. La sua carriera, non ancora conclusa, iniziò con le collaborazioni a Friday e poi a Life, Collier’s Look. Poi, il lavoro nel cinema e la collaborazione con Orson Welles in Citizen Kane. Nel 1941 Stern partì per il fronte: volontario in Nord Africa, fu ferito in Tunisia. Come corrispondente di guerra per la rivista delle forze armate Usa, il fotografo seguì lo sbarco in Sicilia, dove venne ferito e per questo ricevette, con il rimpatrio, una decorazione di guerra. Anche nelle foto sui diversi campi di battaglia, Stern conservò la propria freschezza d’autore; era il fotografo che “si trovava sempre al posto giusto al momento giusto” e che in più sapeva creare un’empatia intesa con il soggetto fotografato, catturandone immagine e vezzi sempre con garbo e ironia. Lavorava spesso dietro le quinte, umanizzando il soggetto e avvicinandolo al lettore. Maestro del bianco e nero, Stern è anche noto per i ritratti dedicati ai grandi divi dello star system americano. Celebri le foto di James Dean, di cui fu anche amico, di Marilyn Monroe,  di Louis Armstrong, Ella Fitzgerald, di Frank Sinatra

PhilStern4_300

PhilStern5_300

Scheda Mostra

PHIL STERN. SICILY 1943

Galleria Credito Siciliano Piazza Duomo, 12 – Acireale

11 luglio – 8 settembre 2013

Galleria Credito Siciliano da mercoledì a domenica 18 – 21.30 Aperture straordinarie su prenotazione chiuso lunedì e martedì – INGRESSO LIBERO

Informazioni: Tel. +39 095.600.280 – licata.filippo@creval.it

Carla Cesinali

close

Commenti

commenti

culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Carla Cesinali

Carla Cesinali su Cultura & Culture si occupa di politica, di spettacoli, di arte.

Lascia un commento

shares