culturaeculture non ha pubblicità da maggio 2020. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Dona ora!

Libri: recensioni & interviste

LEGAMI E CORRISPONDENZE DEL ‘900 ROMANO

Giulio Turcato, Comizio, 1950
Giulio Turcato, Comizio, 1950

Legami e corrispondenze. Immagini e parole attraverso il ‘900 romano, è il titolo della mostra inaugurata presso la Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale, che propone un percorso davvero affascinante in cui 100 opere, tra dipinti e sculture – di cui 85 lavori appartenenti alla collezione permanente della Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale e altri provenienti dal Sistema Musei Civici o da Collezioni private – che dialogano con alcuni scrittori, in una rilettura ideale delle intense relazioni e interazioni tra arti visive, letteratura e poesia, sviluppatesi a Roma, dall’inizio del secolo scorso fino agli anni Sessanta. L’esposizione, in corso fino al 23 settembre 2013, coinvolge i tre piani del museo.

Per l’occasione, il Maestro Luca Bernardini proporrà una nuova suggestiva sonorizzazione del museo attraverso un’accurata selezione musicale di brani, in relazione alle varie sezioni e alle opere esposte.

Mario Mafai, Donne che si spogliano, 1934
Mario Mafai, Donne che si spogliano, 1934

Ciascuna delle sei sezioni tematiche della mostra è dedicata a un importante autore italiano del Novecento (Gabriele D’Annunzio, Filippo Tommaso Marinetti, Massimo Bontempelli, Luigi Pirandello, Giuseppe Ungaretti, Alberto Moravia) che sarà raccontato attraverso le opere d’arte, le riviste, i libri, e un apparato didattico e multimediale appositamente predisposto.

Una settima sezione ricorda i “Luoghi d’incontro” privilegiati per lo scambio e il confronto tra intellettuali, dove si tessevano “legami e corrispondenze” tra artisti, letterati, poeti e musicisti. Gallerie o spazi espositivi privati, spesso insoliti come pensioni, botteghe, negozi,  i numerosi caffè e trattorie, perfino i barconi sul Tevere, sono stati le sedi di incontri tra scrittori ed artisti italiani e stranieri, così come le riviste e il teatro. Al riguardo, la mostra propone una sorta di “mappatura” dei principali spettacoli ed eventi negli spazi teatrali dal 1901 agli anni Sessanta del Novecento, nati dalla collaborazione di scrittori, musicisti e artisti, nel segno dell’innovazione e della ricerca.

Per la prima volta uno spazio del sistema Musei in Comune, vedrà il coinvolgimento e la partecipazione delle tre università romane, “Sapienza”, “Roma Tre”, “Tor Vergata”, oltre che dell’Associazione Fondo Alberto Moravia e dell’Istituto di Studi Pirandelliani e sul Teatro Contemporaneo. Grazie a queste preziose collaborazioni un denso e interessante programma di incontri, tenuti da studiosi e docenti, consentirà di approfondire i diversi temi con appuntamenti al museo aperti al pubblico. Saranno inoltre proposte letture di brani degli autori in mostra e incontri musicali.

Francesco Vaccaro, Dalla finestra ti vedo
Francesco Vaccaro, Dalla finestra ti vedo

Il percorso espositivo è così articolato. Al primo piano del museo sono esposte opere riguardanti Gabriele D’Annunzio tra simbolismo e decadentismo; Filippo Tommaso Marinetti e i futuristi; Massimo Bontempelli e il realismo magico. Il secondo piano è dedicato alle sezioni Luigi Pirandello e l’Io allo specchio; Giuseppe Ungaretti e la scuola romana.

Al terzo piano, Alberto Moravia e gli artisti. Nella sezione anche l’arte contemporanea  conversa con la letteratura del ‘900. In due sale sarà infatti ospitata la mostra “Dalla finestra ti vedo” di Francesco Vaccaro, attraverso cui – grazie al supporto di alcuni video girati in Casa Moravia, ultima dimora romana dello scrittore – l’artista ha inteso realizzare un ritratto contemporaneo di Moravia, cogliendo alcune tracce della sua vita quotidiana e cercando di ricostruirne lo sguardo più intimo.

close

Commenti

commenti

culturaeculture non ha pubblicità da maggio 2020. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Dona ora!

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Lascia un commento

shares