culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Libri: recensioni & interviste

I paesaggi pugliesi nell’arte di Luciano Marinelli

Luciano Marinelli, PaesaggioA Carosino, in provincia di Taranto, dal 31 marzo al 7 aprile 2013, negli spazi del Castello D’Ayala Valva e dell’Associazione culturale “Per Carosino” sarà ospitata la grande mostra personale di Luciano Marinelli. L’esposizione raccoglie alcune opere, tra le più rappresentative della sua produzione degli ultimi dieci anni. L’artista conduce da un quarantennio una ricerca incentrata sull’esplorazione della bellezza del paesaggio pugliese che rielabora con esiti di grande raffinatezza espressiva. Attraverso il suo lavoro pittorico emerge la necessità di un legame positivo tra uomo e mondo naturale, messo a dura prova dallo sviluppo industriale (tema particolarmente rilevante per un territorio come quello della provincia di Taranto). I suoi lavori rifuggono i sensazionalismi di tanta arte contemporanea, dialogando con una tradizione pittorica di tutto rispetto (Cantatore, Ciardo, Guttuso, Notte, De Giorgio), della quale Luciano Marinelli è uno degli ultimi eredi.

La mostra, che sarà inaugurata il 31 marzo 2013 alle 11, è a ingresso libero e si potrà visitare dal lunedì alla domenica, dalle 18 alle 20.

 

 

 

close

Commenti

commenti

culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Leave a Reply

shares