culturaeculture non ha pubblicità da maggio 2020. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Dona ora!

Ginnastica Posrurale Bioenergetica
Libri: recensioni & interviste

Ginnastica Posturale Bioenergetica, nel libro di Stefania Tronconi cos’è e come si pratica

Nel seguente video vi parlo del libro “Bioginnastica per il riquilibrio posturale bioenergetico. Ritrovare il benessere attraverso il lavoro sul corpo e l’ascolto di sé” (edizioni Red!) di Stefania Tronconi e Sara Franchini. Nella video-intervista Stefana Tronconi, ideatrice del metodo, ci spiega che cos’è la Ginnastica Posturale Bioenergetica, come si pratica e a chi rivolgersi.

Ginnastica Posturale Bioenergetica: per approfondire

«Il corpo è la nostra prima casa, la casa da cui partire e a cui far ritorno, ogni volta in questo viaggio che è la scoperta di sé (…) La risposta posturale è il risultato di stimoli provenienti dall’ambiente, elaborati a diversi livelli più o meno coscienti capace di creare un adattamento all’ambiente stesso», afferma Stefania. La Ginnastica Posturale Bioenergetica o Bioginnastica opera nello specifico a livello olistico, con esercizi mirati, su diverse pèroblematiche quali cervicalgia, sciatalgia, lombosciatalgia etc ma anche ansia e attacchi di panico…

«Lavorare sul nostro corpo e sulla nostra componente emozionale ed energetica è alla base del benessere psicofisico. Guidandoci alla conoscenza degli strumenti di riequilibrio che il corpo naturalmente possiede, la bioginnastica ci aiuta a entrare in contatto con la parte più autentica di noi stessi e a prendere consapevolezza degli atteggiamenti comportamentali e posturali che nel tempo si consolidano nella nostra struttura. Imparando ad ascoltarci e ad accogliere le nostre sensazioni psicofisiche, il mal-essere lascerà il posto a un sempre più profondo ben-essere e a una nuova conoscenza delle nostre innate potenzialità», si legge nel libro.

Qui trovi il libro

close

Commenti

commenti

culturaeculture non ha pubblicità da maggio 2020. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Dona ora!

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Mi occupo di critica cinematografica, libri ed emancipazione femminile. Ho una laurea in Lettere (vecchio ordinamento), conseguita con il massimo dei voti nei tempi, e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline (ho diretto anche un magazine locale per due anni circa), curo dal 2008 www.culturaeculture.it, da me fondato. In culturaeculture.it dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per il mio lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità in tutte le sue sfaccettature. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione e formazione. Amo studiare e formarmi. Ah! Dimenticavo! Ho scritto un romanzo quando avevo sedici anni che ho pubblicato nel 2010.

Lascia un commento

shares