culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Libri: recensioni & interviste

Clio: il libro ‘Sei bella come sei’, recensione

Si dice che l’amore, quando è autentico, cambi le persone rendendole libere e facendo emergere talento e risorse innate. Questo concetto traspare in ogni capitolo del libro di Clio Zammatteo, la makeup artist più famosa d’Italia che si è fatta conoscere su Youtube con i suoi tutorial. Quattro semplici parole, condensate nel titolo Sei bella come sei (Rizzoli), rendono bene l’idea di come questa ragazza, insicura e timida, proprio grazie all’amore, sia riuscita ad affermarsi con un’idea geniale venuta al suo futuro marito, Claudio Midolo, un nerd che Clio incontra non appena mette piede a New York. Non sono una sua follower della primissima ora ma la seguo da tanto e l’ho vista crescere ed evolversi sia nella comunicazione, molto più spigliata e incisiva rispetto ai primi video, sia nell’aspetto più curato. Clio in verità si sa valorizzare, mettendo in risalto il suo splendido viso, e prestando attenzione all’abbigliamento. E` un piacere seguirla, oggi come ieri, perché questa ragazza, dal passato non proprio facile, non ha perso la sua semplicità e anche nel libro ci tiene a ringraziare tutte le persone care, dalla simpatica nonna Anto, che pure abbiamo conosciuto in molti video, alla mamma sino alle amiche più care.

@ClioMakeUp
@ClioMakeUp

L’asse portante del libro di Clio, Sei bella come sei, è il rapporto con Claudio che sboccia piano piano, come un fiore delicato, consentendole di maturare e ritrovare se stessa, perché l’amore non è mai violento, né possessivo e di conseguenza – quando limita le libertà degli amanti – è destinato ad appassire. Sono concetti non affrontati in modo esplicito ma sicuramente tangibili in questo volume poco pretenzioso che si legge senza sforzo. Il libro di Clio è, infatti, appassionante al punto giusto perché narra le vicende di una ventenne (oggi trentenne) della porta accanto, con gli amori platonici mancati, le speranze, i sogni, le inquietudini e quelle insicurezze tipiche di molte donne.

In Sei bella come sei si legge, infatti: “(…) Ho rinunciato spesso ai miei sogni, ho accantonato troppe volte le occasioni della mia vita, facendo vincere le mie paure. Ma queste si presenteranno, sempre. Puntuali. Il segreto sta nell’affrontarle e non nascondersi dietro un “ho paura”, “non ce la faccio”, trovare la giusta spinta per superarle e correre incontro a ogni nuova occasione che la vita ci offre. Quel sogno che si sta per realizzare, che può diventare l’occasione di una vita (…)”. Clio in questo romanzo si racconta a cuore aperto per renderci partecipi e soprattutto per invogliare le donne a credere in loro stesse, perché qualsiasi difetto (presunto o reale) può trasformarsi in una grande risorsa se si trova il coraggio di rialzarsi anche in seguito all’ennesima delusione. Di seguito un video in cui Clio Zammatteo parla della sua vita.

close

Commenti

commenti

culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Mi occupo di critica cinematografica, libri ed emancipazione femminile. Ho una laurea in Lettere (vecchio ordinamento), conseguita con il massimo dei voti nei tempi, e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline (ho diretto anche un magazine locale per due anni circa), curo dal 2008 www.culturaeculture.it, da me fondato. In culturaeculture.it dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per il mio lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità in tutte le sue sfaccettature. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione e formazione. Amo studiare e formarmi. Ah! Dimenticavo! Ho scritto un romanzo quando avevo sedici anni che ho pubblicato nel 2010.

Lascia un commento

shares