America, America: sulle tracce dei grandi scrittori

© Beboy - Fotolia.com
© Beboy – Fotolia.com

Gli Stati Uniti continuano ad affascinare e al grido “America, America!” in Italia si prova ancora un brivido di ebbrezza, perché il nuovo mondo – e in particolare gli Usa – è sinonimo di innovazione, di diversità. Si intitola proprio “America, America! ” il libro di Marisa Bulgheroni, che uscirà il 29 agosto 2013 e che è un appassionante resoconto di una grande avventura umana e letteraria negli Stati Uniti. Quando, nel 1959, Marisa Bulgheroni salpò alla volta di New York andava alla scoperta di un continente che era anche un luogo estremo dell’immaginazione. Una volta a Manhattan, esplorò il Village di Saul Bellow, cercò il giovane Holden a Central Park, percorse le strade dei personaggi di Henry James. Visitò la Times Square che Kerouac vide sorgere dalla notte come “un magico universo di luci”, il Lower East Side di Ginsberg. E poi incontrò scrittori e poeti: gli stessi Saul Bellow, Allen Ginsberg, Jack Kerouac, ma anche Vladimir Nabokov, Philip Roth, Donald Barthelme e moltissimi altri.

L’autrice –  Marisa Bulgheroni è nata a Como. Studiosa e docente di Letteratura americana nelle Università di Milano, Pavia, Catania e Genova, ha fortemente contribuito alla diffusione della narrativa americana del dopoguerra nel nostro paese. Ha scritto saggi, romanzi e racconti. Ha curato per Mondadori l’edizione nella collana dei Meridiani di Tutte le poesie di Emily Dickinson.

 

close

RESTA AGGIORNATO!

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE GRATUITA SUI LIBRI, SUI FILM, SULLE SERIE TV, SUI DOCUMENTARI

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Commenti

commenti

Redazione

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: [email protected]

Lascia un commento