Libri: recensioni & interviste

A Monza una mostra per il MA*GA di Gallarate

mostra“E subito riprende il viaggio…”  è un verso della poesia “Allegria di Naufragi” di Giuseppe Ungaretti, usato come titolo di un evento artistico che si terrà al Serrone della Villa Reale di Monza dal 5 settembre 2013 al 6 gennaio 2014. L’iniziativa di Monza rientra in un progetto ampio e capillare; la mostra è  la seconda tappa di un percorso itinerante cominciato alla Triennale di Milano e ideato per sostenere il Museo d’Arte di Gallarate, in provincia di Varese, danneggiato dall’incendio dello 14 febbraio scorso. La rassegna, curata da Emma Zanella e da Giulia Formenti, comprende cento opere della struttura museale di Gallarate e per questo il titolo completo della mostra è proprio “E subito riprende il viaggio… Opere dalle collezioni del MA*GA dopo l’incendio”.  Il visitatore potrà ammirare le opere di artisti che si sono distinti dal Secondo Dopoguerra agli anni Sessanta. Tra questi figurano Renato Guttuso, Ennio Morlotti, Achille Funi, Lucio Fontana, Fausto Melotti, Agostino Bonalumi, Bruno Munari e Enrico Prampolini.

Nell’ambito dell’evento – nato dalla sinergie tra il MA*GA – Museo Arte Gallarate, il Comune di Gallarate, il Comune di Monza, la Triennale di Milano e il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza – il pubblico potrà ammirare anche un’insieme di opere della Collezione Walter Fontana che entra nel prestigioso patrimonio artistico del MA*GA di Gallarate. Gli organizzatori fanno inoltre sapere che il 5 settembre, in occasione della Giornata del Contemporaneo dell’Associazione dei Musei di Arte Contemporanea in Italia (Amaci), l’ingresso sarà gratuito con la possibilità di partecipare alle 16.30 a una visita guidata.

Info: tel. 039 39464213

close

Salve, sono Maria Ianniciello. Grazie per aver letto l'articolo. Se ti è piaciuto il sito e il pezzo, iscriviti alla mia newsletter settimanale. Riceverai ogni lunedi una mail con gli articoli e i nuovi episodi del podcast, contenuti inediti, buoni sconto su libri e tanto altro!

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione.

Lascia un commento

shares