Opinioni

Il riposo del “guerriero”: il settimo giorno ci riposiamo

tigreIl 10 aprile Cultura & Culture compie due anni. Sono stati anni estenuanti, ma anche molto soddisfacenti, nel corso dei quali tante cose sono cambiate. In primis la linea editoriale di una Testata che si prefigge l’obiettivo di occuparsi di Cultura, con un taglio nuovo per il web. Fare approfondimento culturale e giornalistico con punti di vista nuovi in un Paese in cui la cultura è spesso relegata alle ultime pagine. Questo il nostro obiettivo! Le nostre parole chiave sono originalità, qualità, efficienza, affidabilità, bellezza, sperimentazione. Il nostro lavoro però parte dai principi basilari del giornalismo che si fondano sull’analisi comparata delle fonti.

Come avrete potuto notare, abbiamo ridotto, rispetto al 2012, il numero di articoli giornalieri perché, per noi che scriviamo di Cultura, la qualità ha il predominio sulla quantità. Verificare ed esaminare più fonti, per costruire un articolo, è un impegno notevole che richiede tempo, costanza e pazienza. E, se da un lato i pezzi sono diminuiti, dall’altro abbiamo dato sempre più spazio a recensioni e interviste a personaggi noti della cultura italiana e non solo. Una scelta che ci ha in breve tempo dato ragione, facendoci raggiungere e superare le 150mila visualizzazioni mensili, con una media di 100mila visitatori unici al mese (numeri che abbiamo superato già diverse volte), e migliaia di followers sui social. Tuttavia il cammino è ancora lungo e impervio, come la vita del resto. Le difficoltà quotidiane sono tante, ma noi ci poniamo altri obiettivi e nuove sfide. Nei prossimi mesi, sempre in linea con la nostra visione e missione, potenzieremo le sezioni Libri/Arte/Attualità e miglioreremo Musica/Cinema. In che modo? Lo scoprirete seguendoci. Potete farlo dal lunedì al sabato. Sì, avete letto bene. Cultura & Culture si ferma la domenica, assumendo sempre più l’aspetto di un magazine. Il team ha bisogno  di rifiatare! Dopotutto anche Dio si riposò il settimo giorno. E a te, lettore che ci segui con costanza, va il nostro GRAZIE!

Maria Ianniciello

close

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Mi occupo di critica cinematografica, libri ed emancipazione femminile. Ho una laurea in Lettere (vecchio ordinamento), conseguita con il massimo dei voti nei tempi, e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline (ho diretto anche un magazine locale per due anni circa), curo dal 2008 www.culturaeculture.it, da me fondato. In culturaeculture.it dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per il mio lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità in tutte le sue sfaccettature. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione e formazione. Amo studiare e formarmi. Ah! Dimenticavo! Ho scritto un romanzo quando avevo sedici anni che ho pubblicato nel 2010.

Commenta

shares