Opinioni

Parliamo ma non diciamo, sentiamo ma non ascoltiamo

Quante volte parliamo senza pensare e quante volte le nostre parole sono fraintese, creando equivoci che portano a spaventosi litigi. La libertà: un termine usato sino allo spasimo, tanto da perdere di significato. Nessuno è veramente libero poiché siamo imprigionati nella rete che la società (noi) ha costruito nel tempo; siamo imprigionati nei luoghi comuni e nei pregiudizi di chi crede che il proprio pensiero sia assoluto e onnipotente, dimenticando che tutto è fin troppo relativo e che la nostra mente, come affermano alcuni psicologi, vede solo ciò che vuole vedere, mentre trascura le altre cose, forse quelle più profonde. Abbiamo un velo di maya davanti agli occhi che non ci permette di raggiungere la felicità e che ci fa perdere la nostra vera natura. Questo non significa che l’etica non esiste; anzi la morale è importante perché, se utilizzata bene, crea una società più giusta e democratica. Ma per fare questo servono le giuste parole. E’ importante capire che l’essere umano non è un’isola in quanto grazie al linguaggio comunica con i propri simili; le guerre…i litigi nascono, a mio avviso, proprio dall’incapacità di comunicare che non significa non saper parlare. Chi non sa comunicare parla ma non dice, sente ma non ascolta, proprio come la coppia del film Revolutionary Road. Maria Ianniciello

close
Iscrivendoti alla newsletter riceverai GRATIS l'ebook su come difendersi dalle fake news!

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Giornalista culturale. Podcaster. Scrivo di cultura dal 2008. Mi sono laureata in Lettere (vecchio ordinamento) nel 2005, con il massimo dei voti, presso l'Università di Roma Tor Vergata, discutendo una tesi in Storia contemporanea sulla Guerra del Vietnam vista dalla stampa cattolica italiana. Ho lavorato in redazioni e uffici stampa dell'Irpinia e del Sannio. Nel 2008 ho creato il portale culturaeculture.it, dove tuttora mi occupo di libri, film, serie tv e documentari con uno sguardo attento alle pari opportunità e ai temi sociali. Nel 2010 ho pubblicato un romanzo giovanile (scritto quando avevo 16 anni) sulla guerra del Vietnam dal titolo 'Conflitti'. Amo la Psicologia (disciplina molto importante e utile per una recensionista di romanzi, film e serie tv). Ho studiato presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica il linguaggio del corpo mediante la Psicosomatica, diplomandomi nel 2018 in Naturopatia. Amo la natura, gli animali...le piante, la montagna, il mare. Cosa aggiungere? Sono sposata con Carmine e sono mamma del piccolo Emanuele

Commenta