Di tutto un po'

Oltre Ruby il destino dell’Italia

SEGUICI SU FACEBOOK. OGNI MERCOLEDI UNA DIRETTA

©Fotolia.com
©Fotolia.com

Il cosiddetto decreto “salvacarceri” si farà. Ad assicurarlo il ministro Anna Maria Cancellieri, interpellata nel Transatlantico a Montecitorio. Il titolare del Dicastero della Giustizia ha assicurato: «Al Consiglio dei Ministri che si terrà probabilmente mercoledì lo faremo: abbiamo chiuso oggi il testo in pre-consiglio». Quanto a possibili questioni ancora aperte sul tema dell’autoriciclaggio, il ministro ha spiegato che ci stanno ancora lavorando, escludendo però che il tema possa essere stralciato. Questa settimana, sul tavolo delle più alte Istituzioni italiane, ci sono argomenti scottanti, dall’aumento dell’Iva all’Imu, senza dimenticare il pacchetto lavoro, che sta per essere messo a punto in queste ore dal ministro Giovannini per essere discusso e, anch’esso, rimandato a mercoledì.

Il lavoro – Sono 520mila lavoratori in cassa integrazione a zero ore da inizio anno, con 460 milioni di ore nei primi cinque mesi, e una perdita secca in busta paga per i dipendenti coinvolti di 1,7 miliardi, pari a una riduzione del salario di circa 3.300 euro al netto delle tasse. «Stiamo lavorando su questo. Quello che è importante è che mettiamo insieme una serie di strumenti che non siano solo orientati ai giovani ma anche a chi ha perso il lavoro, a chi è inattivo oppure a coloro che usufruiscono di ammortizzatori che costano moltissimo alla collettività». Così, ha continuato il ministro del Lavoro Enrico Giovannini e poi ha aggiunto. «Il governo conta di non usare solo fondi europei, ma anche ulteriori fondi» per finanziare le misure per il piano per i giovani, «è questo il dibattito che stanno affrontando i nostri tecnici perché il lavoro, come ha detto il premier, è la nostra priorità assoluta».

Gli F35 – Non è meno importante la mozione discussa oggi alla Camera (domani al voto) presentata a firma di 160 deputati (di Sel, M5S, Pd e S.C), sulla rinuncia alla partecipazione, da parte dell’Italia, al programma di realizzazione dell’aereo Joint Strike Fighter F35 ricordando, altresì, che gli oneri previsti per l’Italia nelle prime tre fasi ammontano a 1.942 milioni di dollari a cui vanno aggiunti gli oltre 800 milioni di euro per la costruzione della FACO. Un tema scottante quest’ultimo, ma sottovalutato sia da maggioranza che dall’opposizione, e sottaciuto dai media, risoltosi in un appello meramente ideologico che in un momento particolare del nostro Paese sembra essere riduttivo. Il quadro economico italiano non è affatto roseo e  la disoccupazione aumenta; si ha bisogno di un ammodernamento dello Stato e della sua macchina operativa, oltre che dell’avvio delle grandi infrastrutture. E le discussioni, invece di girare sul concreto, intorno alla copertura finanziaria di ogni singola proposta e soluzione ai tanti problemi reali dell’Italia si avvitano ed assumono posizioni squisitamente partitocratiche.

Il Caso Ruby – Intanto, Silvio Berlusconi viene condannato a 7 anni nel processo Ruby e interdizione per sempre dai pubblici uffici. La notizia del giorno sembra essere questa: una vicenda del tutto personale legata all’ex Presidente del Consiglio che non dovrebbe distogliere l’attenzione sulle decisioni del Parlamento, le stesse legate al futuro del Paese.

Jenny Capozzi

 

 

close

Salve, sono Maria Ianniciello. Grazie per aver letto l'articolo. Se ti è piaciuto il sito e il pezzo, iscriviti alla mia newsletter settimanale. Riceverai ogni lunedi una mail con gli articoli e i nuovi episodi del podcast, contenuti inediti, buoni sconto su libri e tanto altro!

Commenti

commenti

Salve, mi chiamo Maria Ianniciello. Cultura & Culture è un blog indipendente. Redigere articoli ed editare podcast di qualità richiede tempo e concentrazione. DONA ORA affinché io possa creare contenuti migliori. Grazie mille!

Jenny Capozzi

Jenny Capozzi, nata a Petruro Irpino, incomincia la sua carriera giornalista con “Il Giornale di Napoli” di Benevento. Giornalista pubblicista, collabora con “Irpinia Oggi”, “IrpiniaArea”, “La Gazzetta di Avellino”, “Meta Sociale”, “Il Quotidiano di Benevento”, “Week End”, “La Provincia Sannita”. Nel 1996 contribuisce alla realizzazione di “Petruro Frammenti”, nel 1998 pubblica il testo storico “Petruro, chi parla diventa pietra”. Nell’ottobre del 2001 pubblica la raccolta di favole e fiabe dialettali del Sannio e dell’Irpinia “Saccio ‘nu cunto” edito da “La Scarana”, adottato come testo scolastico nella scuola media “Federico Torre di Benevento. Nel 2006 prende la direzione dell’opuscolo informativo“Benevento Night & Day”. Addetto stampa dell’Ugl, Confagricoltura, Consorzio degli Otto Comuni del Greco di Tufo, Pro Loco “Planca”. Nel dicembre del 2011 pubblica il testo storico “Il Sindaco Garibaldino – Angelo Troisi che finanziò la Spedizione dei Mille con tremilacinquecento ducati d’oro” con la casa editrice “Edizioni Il Papavero”. Nel 2012 partecipa Concorso Nazionale di Poesia “Le Radici Poetiche del Linguaggio Subalterno” edizioni “Il Papavero con la poesia ‘Na tempesta dindo a ‘nu surriso. Nel contempo consegue la specialistica in “Marketing Editoriale” corso di formazione promosso dall’Associazione “Cento Uomini d’acciaio”. Dal 2006 ad oggi è direttore responsabile de “l’Informazione” mensile di informazione amministrativa, approfondimenti storici e rilancio culturale edito dal Comune di Petruro Irpino e assume, altresì, funzioni, per incarico, da Promotore Culturale per l’Ente Comunale. Addetto alla comunicazione e socio fondatore dell’Associazione no profit “No vuol dire no” contro la violenza sulle donne.

Lascia un commento

shares