Di tutto un po'

Come cambia la comunicazione in Italia? Ce lo dice il Censis

iPhone 4SGli under 30 italiani preferiscono il web per informarsi, in particolare Google (65,2%), Facebook (71%) e YouTube (52,7%), usano lo smartphone (66,1%) e scaricano le app sul cellulare o sul tablet (60,9 per cento). Questo è quanto emerge dall’undicesimo Rapporto sulla Comunicazione, stilato dal Censis. Nell’indagine si evince che, mentre i giovani si connettono a Internet quasi quotidianamente, gli anziani preferiscono la Televisione, guardata complessivamente dal 97,4% degli italiani. In aumento l’ascolto della radio, soprattutto su smartphone, e continuano a crescere la web tv e la mobile tv, registrando rispettivamente tra gli under 30 il 49,4% e l’8,3 per cento. Cresce la Televisione satellitare (+8,7%). I social network sono usati dal 63,5% della popolazione, con un’impennata tra i giovani (90,4%). Buone notizie per libri che registrano, rispetto al 2012, un +2,4% di lettori su un totale che supera il 52,%. Percentuale che sale per gli e-book al 2,5% (il totale ammonta al 5,2%). Sempre più in difficoltà la carta stampata: i quotidiani sono in calo del 2%  su un’utenza complessiva del 43,5%.

Il Rapporto del Censis spiega anche com’è cambiata la comunicazione aziendale in Italia. Le aziende, oltre a investire nella pubblicità standard, hanno un portale aziendale e sono presenti sui social network. Il 36,6 per cento degli italiani, che hanno accesso a internet, è entrato in contatto con l’azienda. La maggioranza lo ha fatto tramite il sito aziendale (19,9%), seguono l’email nonché le pagine facebook ufficiali e dei fan. Fungono da mezzi di informazione sui prodotti i video tutorial caricati su Youtube e i Blog.

 

close
Iscrivendoti alla newsletter riceverai GRATIS l'ebook su come difendersi dalle fake news!

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Giornalista culturale. Podcaster. Scrivo di cultura dal 2008. Mi sono laureata in Lettere (vecchio ordinamento) nel 2005, con il massimo dei voti, presso l'Università di Roma Tor Vergata, discutendo una tesi in Storia contemporanea sulla Guerra del Vietnam vista dalla stampa cattolica italiana. Ho lavorato in redazioni e uffici stampa dell'Irpinia e del Sannio. Nel 2008 ho creato il portale culturaeculture.it, dove tuttora mi occupo di libri, film, serie tv e documentari con uno sguardo attento alle pari opportunità e ai temi sociali. Nel 2010 ho pubblicato un romanzo giovanile (scritto quando avevo 16 anni) sulla guerra del Vietnam dal titolo 'Conflitti'. Amo la Psicologia (disciplina molto importante e utile per una recensionista di romanzi, film e serie tv). Ho studiato presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica il linguaggio del corpo mediante la Psicosomatica, diplomandomi nel 2018 in Naturopatia. Amo la natura, gli animali...le piante, la montagna, il mare. Cosa aggiungere? Sono sposata con Carmine e sono mamma del piccolo Emanuele

Commenta