I settant’anni della Vespa tra film e ricordi

Settant’anni in Vespa. Settant’anni di film in Vespa. Lungo le strade di Roma, con a bordo Gregory Peck e Audrey Hepburn, o, sempre nella capitale, con Nanni Moretti alla ricerca di una città che non c’è più. Sogni, immagini e ricordi che attraversano il cinema, dal bianco e nero di “Vacanze romane” ai colori opachi e malinconici di “Caro Diario”. A pensarci bene la settima arte ha fatto un bel tratto di strada sulle mitiche due ruote della Piaggio. La sua apparizione sul grande schermo porta la firma di William Wyler nel 1953, appena sette anni dopo la sua nascita, datata 23 aprile 1946. Settant’anni fa, appunto. Ricompare nel film di Antony Minghella, “Il talento di Mister Ripley”, ambientato in Italia proprio negli anni Cinquanta. In quegli anni si andava a piedi, il Paese si stava rialzando a fatica dopo la guerra e quel mezzo agile e scattante rappresentava un sogno di libertà a basso prezzo. Tutto iniziò con il brevetto di un nuovo scooter, progettato dall’ingegnere aeronautico Corradino D’Ascanio.

L’idea del progettista era semplice: «creare un motociclo a scocca portante, idoneo all’uso di tutti i giorni e abbordabile per tutti». Ma soprattutto economico, semplice da usare e sicuro. E così è stato, oggi come allora. Per le grandi star di un tempo e per i nostri ragazzi che non hanno rinunciato al suo fascino, nonostante la crescita esponenziale e variopinta del mercato delle due ruote. Eccola allora protagonista, tornando agli anni ’50, nelle commedie brillanti “Poveri, ma belli”, “Belle, ma povere” e “Cocco di mamma”, nelle quali Dino Risi racconta la vita del popolo minuto romano. O ancora ne “La notte brava” di Mauro Bolognini, cavalcata da giovani sbandati.

Ma la vespa appare anche nel film “I tartassati” di Steno, dove Totò e Aldo Fabrizi sono nemici-amici, su sponde opposte ma comunque vicini. E non poteva mancare ne “La dolce vita” di Federico Fellini, arma in più dei paparazzi alla caccia di scoop. E di quel sogno tutto italiano si sono innamorati anche Matt Damon e Nicole Kidman. Tutti in sella alla Vespa, agile ed elegante, bella come gli occhi vispi della principessa Anna, pazza di gioia e stupore lungo le strade di Roma. Buon compleanno Vespa!

 

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Marco Grasso

Marco Grasso
Dalla carta stampata al web, passando per dosi massicce di radio e Tv. Sono giornalista professionista dal 2002 e ho collaborato con Il Sole 24 Ore, Class, il Corriere del Mezzogiorno e Il Mondo, ma resto innamorato dell'informazione locale, forse l'ultima trincea del giornalismo di campo. Sono stato redattore di Ottopagine ed ora collaboro con il Mattino Avellino e il sito di informazione piueconomia.com. Seguo da sempre l'informazione economica, ma amo da prima le pagine della cultura e degli spettacoli. Un mare placido e dorato, lontano dai tumulti dell'attualità. Scrivo tanto, tantissimo e, nei ritagli di tempo, leggo e vado al cinema. Ho anche provato l'ebbrezza di scrivere qualche libro. Ma non sarò mai uno scrittore, giornalista basta e avanza.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI