Le 100 facce della musica italiana in mostra a Monza

Giovanni Gastel per Rolling Stone. Le 100 facce della musica italiana – Nella splendida città di Monza, che diede i natali alla suora de “I promessi sposi” di Alessandro Manzoni, l’arte si mescola con lo spettacolo, in una location alquanto suggestiva. Il secondo piano nobile della Villa Reale sarà sede della mostra del magazine Rolling Stone Italia. S’intitola “Le 100 facce della musica italiana”. Le protagoniste assolute sono le meravigliose fotografie di Giovanni Gastel in esposizione dal 23 aprile al 25 settembre 2016. Cinque mesi in cui il fruitore potrà ammirare e sicuramente apprezzare le immagini dei volti non solo di famosi cantanti italiani ma anche di manager, promoter, discografici e produttori. Tutti che lavorano rigorosamente in ambito musicale.

Ligabue @Giovanni Gastel per RollingStone
Ligabue @Giovanni Gastel per RollingStone

La mostra di Rolling Stone Italia – rivista edita da Luciano Bernardino de Pace – è un’occasione da non perdere perché sotto lo stesso tetto, in un’unica sede, si potranno vedere sguardi profondi e gesti semplici, essenziali, eppure estremamente comunicativi. Giovanni Gastel è uno dei fotografi italiani più in voga. Classe 1955, milanese doc, dagli anni Settanta, periodo in cui ha cominciato una vera e dura gavetta in ambito fotografico, a oggi ha collaborato con prestigiose riviste di Moda soprattutto estere, in particolare parigine.

Con estrema classe e tanto intuito, Gastel riesce a carpire le sfumature dell’animo umano. Come si nota dalle 100 fotografie in mostra a Monza. Sulle cento facce della musica italiana figurano sorrisi, sguardi, movimenti di celebrità come per esempio Giovanni Allevi, Alessandra Amoroso, Renzo Arbore, Claudio Baglioni, Fedez, Tiziano Ferro, Jovanotti, Marco Mengoni, Emma Marrone, Vasco Rossi, Claudio Trotta, Enrico Ruggeri, Elisa, Ligabue, Ludovico Einaudi, Francesca Renga, Zucchero. Solo per citarne alcune. Giovanni Gastel, quindi, ci farà compiere un viaggio unico dimostrando un grande amore per la musica e un’attitudine a cogliere sfumature e apertura al dialogo in quelle cento facce a noi note. La Musica è entrata nel suo studio e lui, come sottolinea in una nota diffusa dall’ufficio stampa, si è ricordato del mito di Dioniso che si dice girasse con una carovana di musici e cantori, portando allegria ed ebbrezza. La mostra è curata da Denis Curti e si può visitare dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19; il venerdì dalle 10 alle 22, escluso il lunedì. Per info: Tel. 199151140 in Italia; dall’Estero Tel.: 0289096942.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI