LA DONNA TENACE DI TRUSSARDI

La donna di Trussardi è energica, forte, sicura di sé. La maison porta sulle passerelle milanesi la donna in carriera che spesso ha tra le mani una borsa e indossa occhiali. Il taglio degli abiti è dritto, quasi maschile, addolcito soltanto, a volte, dalla morbidezza delle gonne che toccano le ginocchia… I colori vanno dalle sfumature del giallo al bianco arrivando  alle tonalità del marrone… E non manca nel finale il blu e qualche spruzzatina di nero, qua e là. Il tutto accompagnato da una musica ritmata che nel finale si fa sempre più compulsiva, come per sottolineare l’austerità e il pragmatismo della donna Trussardi che non mostra segni di cedimento, sulle passerelle come nella vita, mentre alla fine fa da sfondo una metropoli…

Camice, tailleur, abiti… fanno di questa donna un’icona di stile e di tendenza ma anche il simbolo della nostra epoca convulsa, dove bisogna apparire forti e tenaci privi di qualsiasi sentimento e ignari del tempo che scorre…

Per guardare la sfilata: http://www.trussardi.com/

Maria Ianniciello

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione. Oggi mi dedico come giornalista ai libri e al cinema in Cultura & Culture e sul mio canale YouTube (Marica Movie and Books). Curo la rubrica Bimbi al cinema sul blog Ricomincio da quattro di Adriana Fusè.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI