Legumi d’estate: insalata di fagioli, patate e verdure

Rinunciare ai legumi d’estate per me è impossibile, dato che sono dotati di molte proprietà e mi piacciono davvero tanto. E allora ho provato proprio oggi a fare, con buoni risultati, una gustosa insalata di fagioli, patate e verdure. Il procedimento è piuttosto semplice. Ho messo a bagno per una notte i fagioli in Alga Kombu.

La mattina, appena alzata, li ho sciacquati in acqua fredda e li ho cotti lentamente per circa un’ora. Ho sbucciato le patate e poi le ho messe a bollire per cinque minuti. Infine, ho lavato e tagliato le carote, lo scalogno, la rucola, il sedano e i pomodorini. Ho fatto raffreddare le patate e i fagioli aggiungendoli alle verdure tagliate precedentemente e messe in un’insalatiera. Ho aggiunto del prezzemolo tritato, il basilico, sale e olio. Ho riposto l’insalata in frigo.

insalata di fagioli, patate e verdure

Ingredienti per due persone

3 centimetri di Alga Kombu
120 grammi di fagioli cannellini o borlotti
4 patate medie
1 scalogno
1 decina di pomodorini
2 carote
10 foglioline di rucola
10 foglioline di prezzemolo tritato
4 foglie di basilico
1 gambo di sedano
2 cucchiai di olio evo
Sale q.b.

 

 

Insalata di fagioli, patate e verdure. Perché fa bene?

I fagioli – che per la forma ricordano i nostri reni – contengono vitamine C e B1, ferro, potassio e calcio. Inoltre hanno la lisina, un importante aminoacido di cui i cereali per esempio sono sprovvisti. I fagioli lessi, nello specifico, sono utili in caso di stipsi, di caduta dei capelli, di fragilità delle unghie ma sono controindicati in chi soffre di meteorismo intestinale, di reflusso esofageo e di diverticolite. Si può ovviare al problema del meteorismo cominciando con piccolissime dosi e poi aumentando affinché l’intestino si abitui. Inoltre, l’ammollo in Alga Kombu è molto utile per attenuare questo fastidioso disagio senza dover rinunciare ai fagioli. Potete aggiungere all’acqua d’ammollo, se non avete l’alga, anche delle foglie di alloro e poi lessare i legumi con una carota intera, mezza cipolla e del sedano.

Le patate invece sostituiscono il pane che non va mai abbinato a questa insalata. Ultimamente questo alimento, appartenente alla famiglia delle Solanacee, è molto demonizzato proprio per l’alta percentuale di amido che contiene e per la presenza di solanina; in realtà una dieta equilibratarealizzata da un nutrizionista serio che vi dirà a quali cibi abbinare le patate e qual è la giusta quantità giornaliera e settimanale da assumere – scongiura il rischio di sbalzi glicemici.

Inoltre, anche la solanina può essere facilmente ridotta se le patate sono correttamente conservate, cioè se sono prive di germogli e macchie verdastre. La buccia della patata bianca contiene acido clorogenico, un polifenolo dalla spiccata azione antitumorale, ed è ricca di inibitori dell’enzima proteasi che svolgono un’azione antivirale ed anticancerogena. Le patate contengono piccolissime quantità di proteine ad alto valore biologico e una buona percentuale di potassio. Nella patata a pasta gialla ci sono discrete dosi di vitamine C e B1 che però vengono distrutte con il calore.

Questo alimento inoltre ha proprietà assorbenti e perciò – come si legge nel libro Il ruolo terapeutico degli alimenti – non va mai cucinato con pesce e carne in quanto tutti i grassi eliminati verranno assorbiti dalla patata con il risultato che essa avrà una funzione antidiuretica e indigesta. Le verdure, aggiunte all’insalata di fagioli e patate, sono ricche di vitamine e sali minerali indispensabili per il benessere del nostro organismo. Nello specifico la rucola facilita la digestione. E adesso non vi resta che provare questa insalata di fagioli, patate e verdure. Buon appetito ♥ Ma prima guardate il video della famosa scena con i fagioli tratta dal film Lo chiamavano Trinità con Bud Spencer e Terence Hill.

 

Dott.ssa Maria Ianniciello, naturopata e giornalista pubblicista

 

Alga Kombu
Versione in Strisce – 50 gr
Consonni Corona Corporation?pn=3721″ title=”Consonni Corona Corporation” >Consonni Corona Corporation

Voto medio su 91 recensioni: Da non perdere

€ 5.1975

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Direttore responsabile e coeditrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento