Come creare uno spazio per il benessere a casa e cosa acquistare

A volte bastano pochi e semplici accorgimenti per rigenerarsi. Spesso non si ha il tempo di andare in un centro estetico, lo sanno molto bene le persone che lavorano parecchie ore al giorno o quei genitori, in modo particolare le neomamme, che trascorrono tanto tempo a casa con i loro figli. In queste ed altre situazioni ritagliarsi uno spazio per il benessere a casa è salutare e molto producente dato che un momento di relax ci aiuta a dormire meglio per affrontare il giorno successivo con maggiore energia e forse più consapevolezza del nostro corpo e delle nostre emozioni, quindi di ciò che ci capita quotidianamente.

spazio per il benessere a casa
diffusore – luce viola

 

Io in questa sede vi darò alcuni consigli per creare uno spazio per il benessere a casa. Amo, sin da ragazzina, la mitologia, soprattutto quella greca e, mentre sto scrivendo questo pezzo, mi viene in mente una delle divinità che più di tutte sapeva rendere un ambiente accogliente e confortevole. Dotata di un forte senso di spiritualità questo dio al femminile lo si trovava nei luoghi di culto e nelle case. Era la guardiana del focolare che teneva sempre accesa la luce della spiritualità. Il suo nome era Estia.

Ora, quando create questo spazio per il benessere in casa, pensate a lei e tutto vi verrà più semplice; se non altro sarà anche divertente immaginare questa amica silenziosa che ravviva e porta serenità nella nostra casa. Quindi, individuate un punto o una stanza dell’abitazione dove creare il vostro spazio. Può essere un angolo del salone o semplicemente il bagno.

Ed ecco cosa acquistare.

  • Un diffusore per gli aromi
  • Una lampada di sale
  • Una tisaniera e un pentolino
  • Un estrattore – Facoltativo
  • Una bacinella per la pedicure
  • Un olio essenziale
  • Un olio vettore
  • Una scatola di tisana in filtro oppure sfusa (in base ai gusti e al tempo che si ha a disposizione)

 

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
lampada di sale

Per quanto riguarda il diffusore per aromi in commercio ce ne sono diversi. Potete optare per quello elettrico (come nella prima fotografia) che sfrutta i principi della cromoterapia oppure uno con la candela. Con entrambi l’atmosfera che si crea è molto distensiva. La lampada di sale, invece, purifica l’ambiente dalle radiazioni e da tutte le impurità.

La tisaniera vi permette di degustare in autunno e in inverno (pure in primavera e in estate a patto che sia fresca e non ghiacciata) una buona tisana. Potete optare per una alla melissa o al finocchio oppure allo zenzero. Per rilassarvi vi consiglio un mix di tiglio e melissa. L’estrattore invece vi consente di rinfrescarvi in un caldo pomeriggio estivo (o serata) grazie ai sapori e agli odori della frutta.

spazio per il benessere a casa
tisaniera

Per gli oli essenziali invece scegliete la lavanda e tutti gli aromi agrumati come il limone, il mandarino, l’arancio dolce e amaro, il bergamotto…Invece per l’olio vettore optate per quello di jojoba o di mandorle dolci. Sono i più usati e si trovano facilmente in commercio.

spazio per il benessere a casa
diffusore – colore blu

Nella bacinella per la pedicure vi consiglio di mettere tre gocce di olio essenziale di lavanda vera biologica e al cento per cento naturale da diluire in precedenza e preventivamente in un cucchiaino di olio vettore (jojoba, mandorle dolci… calendula… albicocca). Prestate attenzione anche al colore della bacinella. Se avete bisogno di rilassarvi scegliete una tonalità del verde o del blu. Insomma non è poi così difficile creare uno spazio per il benessere a casa propria. Articolo dellsa dott.ssa Maria Ianniciello, naturopata e giornalista pubblicista

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI