COSMOPROF 2013, BOLOGNA SI FA IL “LOOK”

Ciglia sempre più fantasiose con farfalle e fiocchi, fiori nei capelli, smalto con effetto velluto e mille altri segreti di bellezza si stanno svelando al Cosmoprof, la più grande kermesse del settore. Bologna insomma si rifà il trucco con la 46ma edizione di una rassegna che ha aperto i battenti proprio nella giornata delle donne.

©Franco Buttaro
©Franco Buttaro

Sei le sezioni principali in cui è suddivisa la fiera: profumeria, spa ed estetica, prodotti naturali, acconciatura, unghie e packaging. Tra le novità di quest’anno l’assetto degli spazi espositivi, diverse partecipazioni internazionali ed il cosmopack, spazio dedicato al packaging, un vero e proprio salone nel salone che ha aperto i battenti un giorno prima di Cosmporof per favorire la visibilità del settore. A tagliare il nastro nel quartiere fieristico bolognese la modella svedese Filippa Lagerback, apprezzata anche al Festival di Sanremo. «La bellezza per me – ha spiegato la madrina del Cosmoprof – è tutto ciò che ci circonda, il paesaggio, l’arte, la cultura, la natura, i volti, i bambini. E’ un qualcosa che dovrebbe partire da dentro, da ognuno di noi. Anche in tempi difficili, un sorriso ha il potere di rendere una persona più bella». Numeri davvero importanti per l’edizione 2013 con quasi 2400 espositori di cui 1500 stranieri, in crescita del 3 per cento rispetto all’anno precedente, 24 collettive nazionali che espongono nei relativi country pavillion con tanti Paesi che si presentano per la prima volta (Indonesia, India, Giappone, Colombia e Pakistan) ed ancora 40mila operatori internazionali, 164 buyers da 41 Paesi, 1690 incontri business to business. «Siamo il più grande operatore fieristico per la cosmesi nel mondo – ha detto Duccio Campagnoli, Presidente di Bologna Fiere – che sotto il marchio Cosmoprof, si estende da Bologna a Hong Kong a Las Vegas.

©Franco Buttaro
©Franco Buttaro

Il successo del format che fa registrare il tutto esaurito ci esorta ad esplorare nuove opportunità di espansione. Cosmoprof in sostanza, aiuta la crescita, il business e l’affermazione del Made in Italy nel mondo». La quattro giorni bolognese si preannuncia molto intensa non solo per gli addetti ai lavori ma anche per il pubblico di appassionati e curiosi, dove si incontrano autentici mostri sacri del settore. Numerosi gli eventi speciali all’interno della Fiera: “The LipstickFactory – An Italian Story” che replicherà un modello di azienda nel quale sarà possibile vedere le fasi di realizzazione del rossetto e i “Trend Forum” vale a dire, giornate di incontro con i più grandi esperti delle tendenze di settore internazionali. Ci sarà anche uno spazio fuori salone con la prima edizione della “Beauty in Vougue Night Cosmoprof”, una serata dedicata alla bellezza ispirata al modello vincente di Vogue Fashion’s Night Out che avrà come scenari le vie del centro storico della città con negozi aperti, party, cocktails e ospiti. Il ricavato dell’iniziativa sarà devoluto al Comune di Crevalcore, colpito dal sisma dello scorso maggio.

Emilio Buttaro 

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Emilio Buttaro

Emilio Buttaro
Classe 1967 ha iniziato a svolgere attività giornalistica all’età di sedici anni. Nell’85 ha vinto il concorso nazionale “Vota lo speaker” indetto dalla FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo) e l’anno dopo è stato il più giovane cronista accreditato al Festival di Sanremo. Laureato in Scienze Politiche ha presentato diverse manifestazioni come il Premio Internazionale di poesia “Nosside”. Attualmente collabora con varie testate giornalistiche tutte di portata nazionale tra cui: Il Messaggero, Radio 24-Il Sole 24 Ore, La Stampa (redazione sportiva), Radio TV Capodistria, SBS emittente radiotelevisiva continentale australiana, Agenzia di Stampa Italpress, Cultura & Culture e Costantini Editore.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI