Ritorna “Montecitorio a porte aperte”

© lapas77 - Fotolia.com
© lapas77 – Fotolia.com

Domani, 7 aprile 2013, torna “Montecitorio a porte aperte”, l’iniziativa della Camera dei deputati che prevede l’apertura del Palazzo alle visite del pubblico, una volta al mese, per l’intera giornata. L’accesso sarà possibile dalle 10.30 alle 16. In piazza Montecitorio, alle 11 si svolgerà il concerto della Banda della Marina Militare Italiana. L’esibizione sarà diretta dal Maestro Gianluca Cantarini. In particolare, il programma prevede brani di: C. A. Bagley (National Emblem); J. P. Sousa (Semper fidelis); J. Van der Roost (Arsenal); G. Verdi (Nabucco – Va pensiero); G. Verdi (Inno delle Nazioni); J. Kander (Theme from “New York New York”); K. Vlaak (Tapas de Cocina); L. Denza (Funiculì Funiculà); A Trovajoli – R. Rascel (Dreaming Rome); N. Piovani (La vita è bella); B. A. Ferrero (San Miguel de Abona); J. Penders (Old man’s tick-a-tack); F. Pellegrino (Fiamma Latina); D. Modugno (Nel blu dipinto di blu); A. Califano – E. Cannio (O Surdato ‘nnamurato); G. Puccini (Nessun dorma – dall’opera “Turandot”); T. Mario (La Ritirata). Per partecipare alle visite a Montecitorio, è sufficiente presentarsi all’ingresso principale del Palazzo negli orari previsti. La visita, guidata e per gruppi, si snoda lungo un itinerario storico-artistico che comprende tra l’altro: l’Aula, con i pannelli del Fregio di Sartorio che decora l’emiciclo illustrando le vicende epiche del popolo italiano e recentemente restaurati; il “Velario”, imponente decorazione liberty di circa 800 metri quadrati in rovere di Slavonia, vetro colorato e ferro; il “Transatlantico”, salone che deve il suo nome all’illuminazione a plafoniera, caratteristica delle navi transoceaniche; il Corridoio dei busti ed alcune tra le più belle sale di rappresentanza, quali la Sala della Lupa e la Sala Aldo Moro.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI