Danila Satragno: “La cura della voce genera benessere”

Danila Satragno
Danila Satragno

Danila Satragno è una brillante cantante jazz ma anche una delle più affermate vocal coach del panorama nazionale. Ornella Vanoni, Giuliano Sangiorgi e Roby Facchinetti sono solo alcuni dei più noti artisti della scena musicale italiana che si sono affidati all’esperienza di Danila, il cui ruolo non è quello di insegnare canto ma quello di fornire gli strumenti per prendersi cura della propria voce. “Christmas in jazz” è, invece, il titolo del suo nuovo album che, attraverso 12 dei più noti canti natalizi, rivisitati in chiave jazz, si contraddistingue per il nobile intento di finanziare i progetti di un noto ospedale pediatrico ligure. In attesa di ascoltarla dal vivo durante la speciale serata che la vedrà protagonista del celebre Blue Note di Milano il prossimo 22 dicembre, Danila ci racconta i suoi sogni e ci spiega in cosa consiste il suo lavoro.

Danila, sei una cantante jazz ed un’affermata vocal coach. Hai collaborato con tantissimi artisti, qual è stato e qual è, tutt’oggi, il tuo approccio?

Ho iniziato l’attività di coaching a 27 anni, mi ha sempre affascinato l’idea di trovare una metodologia che consentisse di cantare modellando il proprio timbro, la voce, la potenza, il volume. Ogni volta il mio approccio con i tanti artisti con cui ho collaborato è sempre stato lo stesso cercando di conciliare gli esercizi della voce con il benessere psicofisico.

In cosa consiste il metodo “vocal care”?

Questo metodo si occupa della cura della voce a 360 gradi ed è adatto a grandi e piccini. Si dice che la voce sia lo specchio dell’anima e gli esercizi che proponiamo con questo metodo si ispirano proprio a questo principio con l’obiettivo di mettere in sintonia la voce, lo spirito ed il corpo. Gli esercizi sono molto semplici: si va dal tenere una vocale più a lungo possibile, alla gestione del fiato, alla ripetuta pronuncia della consonante “r” davanti al pianoforte, al controllo della gola senza stringere i suoni. L’impianto didattico che abbiamo scelto è particolarmente indicato anche per i tanti giovanissimi talenti che, sempre più spesso, prendono parte, con successo, a trasmissioni canore in tv.

Cover Christmas In Jazz_Danila Satragno_bHai recentemente pubblicato l’album intitolato “Christmas in jazz”con brani tradizionali rivisitati in chiave jazz. In questo lavoro ci sono tante collaborazioni illustri ed un nobile scopo. Ci parli di questo progetto?

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Il disco rappresenta la realizzazione di un sogno che avevo da bambina. Mi sono divertita molto perchè ha unito ciò che ero con quello che sono oggi: una cantante jazz. A dare un reale valore aggiunto a questo lavoro è stato il forte spirito di condivisione che ha caratterizzato le fasi di lavorazione del disco. Ornella Vanoni e Gino Paoli hanno risposto subito al mio appello, così come è stato anche per Paolo Fresu. Ognuno di loro ha registrato in città diverse per dare un contributo concreto a questo progetto, il cui ricavato sarà devoluto a favore di un ospedale ligure (renderemo noto il nome solo quando la campagna di raccolta fondi sarà conclusa e avremo l’assegno pronto).

Il 22/12 sarai in concerto al Blue Note di Milano. Cosa hai pensato per questa serata speciale?

Sicuramente canterò i miei cavalli di battaglia, oltre a qualche brano del nuovo album. Durante il concerto ci saranno tanti ospiti illustri, per il momento posso anticipare che ci sarà un noto coro Gospel e la piccola Zoe Nochi, che prossimamente riceverà un premio da Paolo Limiti su Rai 2.

Negli scorsi anni sono usciti due tuoi libri, rispettivamente intitolati “Voglio cantare” e “Accademia di canto”. In cosa si somigliano e in cosa differiscono?

Beh, entrambi sono dei progetti editoriali comprensivi di dvd e intendono concretizzare l’idea di “vox sana in corpore sano”. Il primo libro è rivolto a chi intende compiere i primi passi verso il canto mentre il secondo è adatto a chi vuole studiare in maniera autonoma e comprende una serie di esercizi all’avanguardia.

Quali altri progetti hai per il futuro?

Sono nelle prime fasi di organizzazione di un tour in cui canterò le canzoni di Fabrizio De Andrè e poi aprirò una nuova sede Vocal Care a Roma.

 Raffaella Sbrescia

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia
Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI