A tutto divertimento con “Teatrinstrada”

teatrinstrada“Teatrinstrada”  è un festival che porterà in strada il teatro della tradizione e dell’innovazione in nome del principio di condivisione. L’ iniziativa si terrà a Settimo Milanese dal 6 all’8 settembre e tutti gli eventi saranno ad ingresso gratuito. Naturalmente in caso di condizioni climatiche avverse ci si sposterà nella Palestra Comunale della Scuola Comunale di Via Buozzi  n.1. ma entriamo nel vivo del programma ed analizziamolo nel dettaglio.

Il 6 settembre, alle ore 21,  nella piazza della Chiesa di Santa Maria Nascente, in Via Airaghi, andrà in scena  “La Sbrindola”: il divertente spettacolo di giocoleria musicale ad alto tasso energico del batterista Marco Macchione e del poliedrico giocoliere Leonardo Cristiani la cui principale caratteristica è il forte coinvolgimento del pubblico. Artisti dal profilo versatile, provenienti da diverse esperienze di teatro, musica e nuovo circo come quelli del circo Puntino daranno vita, invece, ad “Effetto Caffeina”  uno spettacolo comico e poetico al contempo in cui ogni oggetto verrà presentato sotto una luce onirica tra le arti della ruota tedesca, del monociclo-giraffa a tre ruote, del fuoco e dell’acro-portès . L’8 settembre, dalle 16.30 alle 18, al Teatro Semeion di  Piazza Tre Martiri, ci sarà il Giardino dei Giochi Dimenticati: il tiro alla fune, la lippa,i fucili ad elastico e le trottole sono solo alcuni dei giochi che hanno fatto divertire intere generazioni di bambini e che, in occasione di Teatrinstrada, torneranno a far divertire, tutti insieme, anche i bambini di oggi. Palline, monete, carte, sassi e bacchetta magica saranno, invece, gli strumenti di divertimento durante lo show  di Trabuk, il mago in jeans. “Sogni in volo” è, ancora, il titolo della suggestiva danza sospesa, sulle note portate dal mare e dal vento, della ballerina Valentina Franchino. Nell’Anfiteatro di Palazzo Granaio ci sarà, inoltre, lo spettacolo del Limen Teatro “Atto I: Comico Round”. Tra passi a due, scherzi, incidenti e passaggi acrobatici, i due personaggi riveleranno da subito il loro profilo clownesco, conducendo il pubblico in un raffinato gioco a ritmo di jazz.

A chiudere il Festival  sarà lo spettacolo della Nuova Barberia Carloni che ricreerà l’antica atmosfera delle barberie di provincia dove il barbiere cantava, suonava, serviva da bere, consigliava ed intratteneva i suoi clienti per rigenerarli nel corpo ed elevarli nello spirito.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia
Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI