Viaggiare da soli o in compagnia? Le mete più ambite

viaggiare-da-soli-o-compagniaAmate viaggiare da soli o in compagnia? Sì? Perché allora non organizzare un viaggio a maggio o a giugno? Con la stagione mite? Quando l’aria più leggera e il sole che riscalda incoraggiano all’esplorazione di luoghi da scoprire o di mete familiari. Zaino in spalla e sorriso in faccia, dunque, per una primavera all’insegna della scoperta! Per conoscere quali sono le mete più ambite dei viaggiatori italiani e per avere qualche dritta originale sulle possibili località da raggiungere in primavera, e non solo, ci siamo confrontati con “Four Seasons – Natura e Cultura”, un tour operator che da anni si occupa di turismo sostenibile, etico e responsabile promuovendo viaggi e itinerari all’insegna dell’originalità in Italia e all’estero. La realtà – che fa parte di AITR (Associazione Italiana di Turismo Responsabile) e ha ottenuto la carta di qualità del WWF Italia – riunisce piccoli gruppi di persone facendo loro condividere delle esperienze ricche di tradizioni, natura, flora e fauna: escursioni in montagna, passeggiate immerse nella natura e luoghi d’arte. Secondo Andrea Giorgi di “Four Seasons – Natura e Cultura”, la paura di volare, diffusasi dopo l’episodio della German Wings e dopo gli avvenimenti internazionali che hanno colpito duramente sia i Paesi arabi sia l’Africa centrale, soprattutto il Kenya, hanno dato una battuta d’arresto ai viaggi oltremare confermando la destinazione Italia. Insomma, quanti amano viaggiare da soli o in compagnia in questo periodo dell’anno preferiscono il Bel Paese. D’altro canto, però, secondo il motore di ricerca ProntoHotel.it, le destinazioni italiane più ricercate hanno subito in quest’inizio di primavera un’impennata nei costi del settore alberghiero, costringendo così molti connazionali a ridurre non solo il budget destinato ai viaggi, ma anche la durata del proprio soggiorno, che da una media di 2,9 notti passa a 1,8. La prima nella classifica dei rincari è Milano che, accingendosi a diventare capitale europea con l’inizio dell’Expo, registra nell’aprile 2015 un aumento delle tariffe degli hotel del 32,31 per cento rispetto all’aprile del 2014. Tuttavia, secondo “Four Seasons – Natura e Cultura”, nelle ultime settimane si è riscontrato un notevole incremento delle prenotazioni, sia in Italia sia all’estero, che si riferiscono all’alta stagione, periodo vincente per la stragrande maggioranza degli italiani che sia per motivi economici che lavorativi scelgono sempre più soltanto i mesi estivi per viaggiare.

Altri dati resi noti dall’ENIT, Agenzia Nazionale del Turismo, ci informano dei flussi turistici che coinvolgono il Bel Paese dall’esterno. Nei pacchetti di viaggio che hanno come destinazione l’Italia, quelli più venduti riguardano le città d’arte; molto gettonati sono i Laghi del Nord Italia e le località del Sud e delle Isole, in particolare Sicilia, Campania e Puglia. La serie di appuntamenti italiani previsti dall’Expo fanno prevedere inoltre un incremento degli arrivi internazionali dai mercati d’oltreoceano, come India, Corea, Emirati Arabi, Cina, Usa e Canada, dovuti anche al potenziamento dei voli intercontinentali e dei collegamenti ferroviari ad alta velocità i quali rappresentano un sostanziale incentivo per la scelta di una destinazione.

viaggiarePer finire, abbiamo chiesto ad Andrea Giorgi qualche suggerimento sulle possibili mete, per viaggiare da soli o in compagnia, nella nostra bella penisola e le proposte da lui suggerite sono state tre. Il primo tour consigliatoci, è quello delle Dolomiti Lucane, connubio perfetto tra la natura e il folklore dei celebri sassi di Matera, cittadina da poco eletta Capitale Europea della Cultura 2019. La seconda meta proposta riguarda le Foreste Casentinesi che a un trekking mediamente impegnativo legano un delizioso viaggio tra i profumi e i sapori dell’enogastronomia toscana. Per finire, il terzo consiglio dell’esperto è un itinerario, messo a punto da “Four Seasons – Natura e Cultura”, fatto di sentieri ai più sconosciuti che unisce due grandi centri immersi nella storia d’Italia: Firenze e Siena. Attraversando il Chianti fra scenari mozzafiato, lunghe camminate e manicaretti gustati nei luoghi di sosta, l’itinerario garantisce unicità e fascino a qualsiasi viaggiatore.

Dovunque voi siate nella nostra bella penisola, chiudete l’ombrello e uscite dal letargo, il paradiso vi aspetta dietro l’angolo, da soli o in compagnia!

Elisabetta Severino

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Elisabetta Severino

Elisabetta Severino
Elisabetta Severino, originaria di Lecce e bolognese d’adozione, ha studiato Lettere Moderne per seguire le sue più grandi passioni: la letteratura e la scrittura. Ha collaborato con diverse redazioni e radio e attualmente lavora come Ufficio Stampa in un teatro, ambiente vivo e stimolante. Dopo aver vissuto a 360° l’esperienza dell’Erasmus in Francia durante il periodo universitario non ha mai smesso di viaggiare curiosando qua e là per l’Europa e oltre i suoi confini. La città in cui non si stanca mai di ritornare? Parigi!

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI