Quattro oli essenziali per neonati e bambini fino ai tre anni di età: usi e consigli

Gli oli essenziali possono essere usati anche su neonati e bambini fino ai tre anni di età ma sempre con estrema cautela. L’aromaterapia, infatti, funziona molto bene pure nella prima infanzia. Premettendo che ci sono oli che non possono essere adoperati prima dei tre anni di vita, vi indico come usufruire delle essenze per risolvere o attutire alcuni disagi quotidiani del bambino in modo intelligente, sano e soprattutto olistico. Inutile dirvi che in caso di problematiche serie, dovete sempre rivolgervi al pediatra ma può capitare che il piccolo accusi dei malesseri passeggeri e non sempre per una banale febbre c’è bisogno di un farmaco. A volte bastano dei semplici rimedi naturali che non hanno controindicazioni a patto che vengano saputi ‘somministrare’, quindi anche per le metodiche naturali è indispensabile il supporto di un esperto.

Detto questo, gli oli essenziali che vi suggerisco di acquistare per il neonato e il bambino fino ai tre anni di età sono essenzialmente quattro:

  • Olio essenziale di Lavanda Vera
  • Olio essenziale di Mandarino
  • Olio essenziale di Camomilla blu
  • Olio essenziale di Mirto

 

Vanno usati solo esternamente e sempre diluiti. Non vanno mai fatti ingerire. La pelle e l’olfatto sono molto sensibili nei bambini. Attraverso il contatto e, quindi, il tatto il vostro piccolo beneficerà delle proprietà di questi oli, così come mediante l’olfatto che è il nostro senso più antico e di conseguenza è molto sviluppato nella prima infanzia. Questi aromi possono essere impiegati sia per i massaggi e sia in un diffusore in modo che l’ambiente si rigeneri creando così un’atmosfera rilassante.

oli essenziali neonati e bambini

L’olio essenziale di Lavanda Vera rilassa e soprattutto è indicato in caso di infiammazioni dell’apparato respiratorio e in una serie di problematiche della pelle. L’essenza di Mandarino ha proprietà sedative, fluidificanti e toniche. L’olio essenziale di Camomilla Blu è un ottimo antinfiammatorio, antinevralgico e antispasmodico. Inoltre rilassa. Il Mirto per le vie respiratorie è più potente della Lavanda; può essere usato nella prima infanzia ed ha diverse caratteristiche: è antisettico e antispasmodico. Ci sono altri oli essenziali che possono essere impiegati nel neonato e nel bambino fino ai tre anni di vita ma vi consiglio di limitarvi a questi. Si potrebbe anche aggiungere all’elenco l’essenza di Neroli ma è molto costosa e può essere sostituita tranquillamente con la Lavanda Vera (non con il Lavandino che è un ibrido).

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Leggi l’articolo sulle proprietà dell’olio essenziale di Mirto

Oli essenziali per neonati e bambini: qualche consiglio e tre ricette 

Per le irritazioni del pannolino puoi optare per questa compressa aromatica: 4 gocce di olio essenziale di Lavanda in 250 ml di acqua tiepida, nella quale immergi un panno liscio; strizzalo e applicalo sulla zona da trattare per qualche minuto.

Per il raffreddore: in lampada per aromi metti dell’acqua distillata, alla quale aggiungi due gocce di olio essenziale di Mirto e due di Lavanda vera. Puoi fare inoltre delle inalazioni. Nei bambini fino a tre anni: in una tazza d’acqua calda versa una goccia di olio essenziale di Lavanda Vera. Ripeti il trattamento mattina e sera. Nei bambini fino a sei anni puoi usare l’Eucalipto Smithii; il procedimento è lo stesso.

Per le coliche gassose: per questo disagio ti consiglio di fare un massaggio sull’addome e sui piedini con la Camomilla Blu. Gli oli essenziali – come premesso – vanno sempre diluiti, quindi acquista un buon olio di Mandorle dolce e uno di Jojoba. Versa tre cucchiaini di olio di mandorle e tre di olio Jojoba in un contenitore. Aggiungi 5 gocce di olio essenziale di Camomilla Blu. Massaggia l’addome e i piedi del tuo bambino. Se le coliche si verificano di notte puoi versare tre gocce di olio essenziale di Camomilla Blu in lampada per aromi, sempre con acqua distillata.

Ci sono tante situazioni che si possono verificare e per ognuna esiste un olio specifico. L’aromaterapia aiuta a superare in modo sano ed equilibrato molti disagi. Ti ricordo, infine, che le essenze devono essere pure al 100 per cento e possibilmente biologiche.

Dott.ssa Maria Ianniciello, naturopata e giornalista pubblicista

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI