26 settembre 2012
Piera Vincenti (230 articles)
Share

OKTOBERFEST: NON SOLO BIRRA A MONACO

© Volff - Fotolia.com

Due settimane all’insegna del divertimento e delle bevute in compagnia per tutti gli appassionati della birra che, da sabato 22 settembre fino al 7 ottobre 2012 potranno assaggiare la loro bevanda preferita a Monaco di Baviera, dov’è in corso la 179esima edizione dell’Oktoberfest, la festa della birra più popolare al mondo che, stando alle previsioni, richiamerà circa 7 milioni di visitatori, con gli italiani in testa tra gli stranieri. La manifestazione, considerata simbolo dell’amicizia tra i popoli, si svolge nell’area di Theresienwiese, ricchi di “Festhalle”, ovvero i principali stand delle birrerie storiche di Monaco, ma anche di bancarelle di souvenirs, chioschetti con panini, birre, wurstel e naturalmente l’immancabile Pretzel, un pane salato distribuito in quantità industriale.

Quest’anno si stima che i visitatori spenderanno 1,1 miliardi di euro, dando un forte impulso all’economia locale e offrendo lavoro per alcune settimane a circa 12.000 persone. All’Oktoberfest la birra costerà quanto in Italia: il prezzo per 30 centilitri è infatti di 2,79 euro, mentre in Italia la media è di 2,60 euro. Risparmieranno francesi, svizzeri e inglesi che nel loro paese pagano la birra rispettivamente 4,65 euro, 4,53 e 3,88 euro. A minor prezzo se la cavano in Europa solo gli spagnoli (1,99 euro) mentre il bicchiere di birra da 30 centilitri più a buon mercato lo si beve nella Repubblica Ceca (1,34 euro). Impressionate la quantità di carne che verrà consumata: verranno abbattuti, infatti, mezzo milione di polli, 92 vitelli e 118 manzi; saranno consumati anche 70.000 stinchi di maiale e 250.000 würstel.

Non solo bevute a Monaco dove è possibile visitare il Museo della Birra dell’Oktoberfest, un tuffo nella storia e nella cultura della celebre bevanda. Il museo, anticamente residenza di mercanti e artigiani, ospita mostre permanenti con disegni e foto d’epoca. La birra, come ci raccontano i percorsi all’interno del museo, era già conosciuta ai tempi dei Babilonesi, che facevano uso di un infuso a base di acqua e pane fermentato. In epoche successive furono i monaci a fare della produzione della birra un vero e proprio mestiere tradizionale. Nel museo sono conservati numerosi documenti, strumenti e invenzioni che hanno conferito alla birra bavarese il suo gusto eccezionale, grazie anche all’introduzione della legge sulla Purezza della Birra. La manifestazione conosciuta come Oktoberfest ebbe origine nel 1810, da una corsa di cavalli realizzata in occasione delle nozze del principe ereditario Ludwig I e della principessa Teresa di Sassonia. Da allora le cose sono un po’ cambiate ma la kermesse resta il simbolo dell’intera regione, e non solo a ottobre.

Piera Vincenti

Tags Europa
Piera Vincenti

Piera Vincenti

Piera Vincenti è giornalista e copywriter. Si occupa di comunicazione aziendale e pubblica e collabora alla realizzazione di siti web. Laureata in Sociologia, ha conseguito la laurea specialistica nel 2010 dopo aver ottenuto la laurea triennale in Scienze della Comunicazione.

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.