The Selection Series, la saga all’ombra di Hunger Games

Le letture dedicate ai giovani lettori, ogni anno, si arricchiscono di contenuti, storie e situazione al limite dell’impossibile. The Selection Series, in ordine d’importanza, racchiude tra le sue pagine tutti i classici stilemi di una narrazione fresca, giovanile, emotivamente forte e un racconto che colpisce soprattutto quella fascia di lettori affamati di storie intense, romantiche e inverosimili. Kiera Cass, giovane scrittrice originaria della Virginia, con The Selection Series, ha esordito ufficialmente nel mondo editoriale portando tra gli scaffali delle librerie di tutto il mondo, una trilogia di racconti dalla bellezza invitante che, però, non brillano di luce propria. La sua forte vicinanza con il mondo stilizzato e competitivo delineato da Suzanne Collins in Hunger Games, non ha permesso alla moderna saga young-adult di emergere definitivamente dall’anonimato.

In un mondo dilaniato da un’ipotetica quarta Guerra Mondiale che ha letteralmente devasto la società moderna, il giovane principe Maxon erede al Trono di Illea, secondo le tradizioni del suo paese, deve scegliere la compagna di vita attraverso la selezione di 35 ragazze, le più belle del reame. In una sorta di competitivo reality show, le giovani, dovranno essere più convincenti possibili per far breccia nel cuore del principe. Tra le partecipanti c’è anche America Singer, che quasi contro voglia, partecipa alla competizione. Seppur troverà in Maxon una persona fedele e dal gran carisma, America è legata ad Aspen – l’amico di sempre – l’unica persona che fino ad ora è riuscita a far battere il suo cuore. In un tripudio di grandi emozioni, la giovane dovrà scegliere da che parte stare, perché in ballo c’è in gioco qualcosa di ben più grande di un matrimonio felice.

The Selection Series

Non brilla per originalità e scaltrezza il racconto scritto dalla mano di Kiera Cass, eppure nonostante qualche pecca stilistica, la saga iniziata con The Selection seguita da The Elite e conclusa con The One, riesce a far breccia nel cuore del lettore. Pagina dopo pagina infatti, come in una fiaba dalle tinte dark, veniamo condotti per mano in un mondo barocco, decadente e dove vige la legge del più forte. Anche se in tutto il racconto predomina una forte componente romance, il racconto di Kiera Cass è pulito, fulgido, intrigante, appassionante ed emozionante. Componenti che riescono a sopperire ad una narrazione non del tutto originale dato che, molto spesso, oscilla tra frasi usuali e colpi di scena in odore di già visto. Hunger GamesTutto è dovuto al fatto che la saga di The Selection, nata per seguire il lungimirante successo di Hunger Games, ha troppi (per non dire molti) punti in comune con i romanzi scritti da Suzanne Collins; eppure se entrambe le saghe sembrano essere l’immagine speculare l’una dell’altra, in The Selection la tematica sociale e politica fa da solo da contorno ad un improbabile e tenero triangolo amoroso, rispetto ad Hunger Games, nel quale a prendere il sopravvento è il dettagliato resoconto di una società alla sbando, in piena crisi dei valori che ha fatto di Katniss la sua grande eroina. America Singer è più che altro una principessa triste, viziata che non riesce a far pace con i sentimenti, senza pensare che la sua scelta può cambiare le sorti di una nazione intera.

Tralasciando però questi paragoni, The Selection Series, è comunque una tra le saghe fantasy più apprezzate dal pubblico del web che ha trovato, in America Singer, una nuova paladina dell’amore e del coraggio. La voce del romanzo di Kiera Cass, qualche anno fa, è arrivata alle major hollywoodiane, tanto è vero che si stava penando di sviluppare una prolifica serie tv, ma il progetto è naufragato. L’autrice poi capendo il grande potere del pubblico telematico, ha diffuso in rete due short novel, che da poco più di un mese sono arrivate in tutte le librerie italiane; intitolate The Guard e The Prince, entrambe raccontano l’intera vicenda dal punto di vista di Aspen (la guardia) e Maxon (Il principe). Ma in America arriverà una nuova trilogia dal marzo 2015 e le emozioni continuano…

Carlo Lanna

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Carlo Lanna

Carlo Lanna
Carlo è un ragazzo spigliato, timido e sognatore. Di origini casertane (ma sogna di vivere a Londra), è rimasto fatalmente attratto dal mondo del cinema quando, a 13 anni, ha visto per la prima volta "Il delitto Perfetto" del grande Hitchcock. Accanito lettore di saghe fantasy e cultore dell'arte seriale americana, Carlo vorrebbe che questa insana passione per la settima arte diventasse un lavoro a tutto gli effetti. Sarà un cammino lungo ed irto di ostacoli, ma è convinto che le soddisfazioni arriveranno molto presto.
 COPIA NEGLI APPUNTI