Ecco il nuovo libro di Aldo Masullo

Alcune personalità con il loro pensiero plasmano la società in cui vivono, rendendola migliore di prima. Sono esseri che si evolvono continuamente. Tra queste personalità ci piace spesso ricordare il filosofo Aldo Masullo. Nato ad Avellino, Masullo ha pubblicato numerosi libri, da “Il continuo in Zenone di Elea e in Aristotele” (1955) passando per gli “Stati di nichilismo” (2013) per arrivare a “Giordano Bruno. Maestro di anarchia”, edito da Saletta dell’Uva. Il nuovo volume è stato presentato a Napoli presso la libreria Feltrinelli di piazza dei Martiri, giovedì 7 aprile 2016.

nuovo-libro-aldo-masullo

Il filosofo e professore emerito di Filosofia morale presso l’Università “Federico II” ha dialogato con Alessandro Barbano nell’ambito dell’evento “Giordano Bruno e il presente stato del mondo”. Nel nuovo libro Aldo Masullo scrive di Giordano Bruno facendoci capire come il pensiero e l’opera di quest’ultimo siano ancora attuali. «Bruno è un grande propugnatore del futuro, un simbolo fra i più potenti della libertà di pensiero», disse Masullo nel corso di un incontro organizzato nel 2014 proprio a Napoli, città significativa per il pensatore vissuto tra il sedicesimo e il diciassettesimo secolo. «Giordano Bruno ci insegna a rimettere al suo posto ciò che è giusto, non la giustizia dei tribunali ma una giustizia dell’ordine civile che è detto tale quando è giusto. E` fondamentale ritornare a noi, alla nostra identità di uomini, ritornare a un mondo giusto, ritornare a un mondo in cui il tempo e lo spazio vengano amministrati dalla società umana rispettando la vita e la dignità di ognuno, rispettando il diritto di ognuno a essere ugualmente partecipe del governo della propria società», affermò in quell’occasione Aldo Masullo. Questi concetti nel libro “Giordano Bruno. Maestro di anarchia” sono ampliati, approfonditi e riproposti in un’ottica sempre nuova, com’è nello stile di Masullo.

 

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI