Concorso di poesia dialettale, ecco il bando

La Casa Editrice il Papavero, con il patrocinio del Comune di Castel Baronia (Avellino), indice il primo concorso di poesia dialettale dal titolo “Le radici poetiche del linguaggio subalterno”. L’iniziativa  vuole favorire una più ampia conoscenza e fruizione degli idiomi con lo scopo di riscoprire le radici culturali e proporle fuori dal territorio affinché, intrecciandosi tra loro, costituiscano una rete forte e popolare. Il dialetto costituisce la “specificità immateriale” di un’etnia, la sua perdita porta verso l’omologazione culturale, il recupero è un atto di salvataggio.
Attraverso questo concorso si intende raccogliere le voci che giungono dal basso, da una cultura popolare e non cattedratica, le voci che vivono ancora di storia, tradizioni, paesi, natura e che riconoscono, nella lingua locale, un vincolo di appartenenza.
Il concorso non prevede alcuna quota di partecipazione, né prevede l’obbligo di acquisto dell’antologia del premio. Ai partecipanti si chiede solo di attenersi al regolamento sotto indicato.
 
BANDO e REGOLAMENTO
Il concorso si articola in 2 sezioni di seguito denominate A e B:
Ogni concorrente può partecipare con tre poesie inedite in dialetto, con relativa traduzione a fronte, specificando il luogo di provenienza e rispettando le regole della parlata scelta.
– Sezione A:  Ragazzi dai 6 ai 18 anni
– Sezione B:  Adulti dai 18 anni in poi
MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Le opere dovranno essere trasmesse a pena di inammissibilità al concorso, nel rispetto delle modalità sotto indicate:
N. 1 copia cartacea dell’opera firmata in originale sul frontespizio che conterrà obbligatoriamente le seguenti informazioni:
o Nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza e recapiti (telefono, fax, e-mail), specifiche del dialetto utilizzato, traduzione e sezione del concorso alla quale si intende partecipare. Brevi note biografiche sull’autore. Modulo di partecipazione correttamente compilato in tutte le sue parti.
o Dichiarazione del partecipante attestante che l’opera presentata è inedita e autentica.
o I testi presentati dai ragazzi, a pena di esclusione, dovranno essere controfirmati da uno dei due genitori oppure da chi ne esercita la potestà genitoriale.
N. 1 copia dell’opera presentata in formato digitale (file word 2003 – su CD)
Chi non invierà il formato elettronico verrà automaticamente escluso dalla partecipazione.
Il materiale dovrà essere inviato in busta chiusa (non è necessario l’invio tramite raccomandata) secondo le modalità precedentemente definite a Edizioni Il Papavero, Viale Usa, 83030, Manocalzati, (AV).
Gli autori, per il fatto di partecipare al concorso, cedono il diritto di pubblicazione cartaceo e digitale senza aver nulla a pretendere come diritto d’autore.
I diritti rimangono comunque di proprietà dell’autore.
Le opere pervenute non verranno restituite.
Si precisa che non saranno accettate opere inviate tramite posta elettronica.
Si chiede cortesemente agli autori di non attendere l’approssimarsi della scadenza del premio ma di
anticipare, se possibile, l’invio delle opere in modo tale da agevolare il lavoro della segreteria.
All’atto del ricevimento, ogni opera sarà consegnata alla giuria con numero e senza nome per evitare qualsiasi favoritismo.
La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale del presente bando.
La giuria
Ogni componimento segnalato riceverà una valutazione scritta dai membri della giuria, il cui giudizio è insindacabile e inappellabile.
Vista la complessità del lavoro, sarà costituito anche un comitato scientifico come supporto ai giurati in caso di dubbi, incertezze o perplessità.
Gli esperti che andranno a costituire la giuria e il comitato scientifico lo faranno a titolo gratuito come atto d’amore per la scrittura e per la propria terra.
Tutte le opere (insieme al CD) dovranno essere inviate entro e non oltre il 30 giugno 2012(farà fede la data presente sul timbro postale di spedizione).
 Per qualsiasi informazione rivolgersi alla segreteria del premio: n. 339 7475004
PREMI
Sez. A
♣ Il 1° classificato
un’opera realizzata dall’artista Franca Molinaro, una copia dell’antologia del Premio e pergamena.
♣ Il 2° e 3° classificato
una copia dell’antologia del Premio e pergamena.
Sez. B
♣ Il 1° classificato
un’opera realizzata dall’artista Franca Molinaro, una copia dell’antologia del Premio, la pubblicazione di una sua silloge poetica nei quaderni della collana Radici, e pergamena.
♣ Il 2° classificato
un’opera realizzata dall’artista Franca Molinaro, una copia dell’antologia del Premio e pergamena.
♣ Il 3° classificato
una copia dell’antologia del Premio e pergamena.
Le poesie premiate e quelle ritenute valide dalla giuria andranno a costituire l’antologia del Premio.
La giuria si riserva il diritto di istituire premi speciali ed effettuare segnalazioni.
Le prime tre poesie premiate per ogni sezione saranno inoltre pubblicate su un quotidiano irpino, sul sito del comune di Castel Baronia e della Casa Editrice Il Papavero.
La premiazione avverrà in un giorno da stabilirsi nel mese di agosto 2012, alle ore 18 nel Salone dell’Osso, piazza Mancini, Castel Baronia.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI