A Venezia una mostra dedicata a Manet

Olympia-manet (1)“Manet. Ritorno a Venezia”, questo il titolo della mostra che la Fondazione Musei Civici di Venezia ospita fino al 18 agosto 2013 nelle monumentali sale di Palazzo Ducale. Un’esposizione aperta al pubblico da ieri e che con circa un’ottantina di opere tra dipinti, disegni e incisioni, propone un percorso alla scoperta del grande artista francese. Una mostra, quella veneziana, che è stata progettata con la collaborazione speciale del Musée d’Orsay di Parigi, l’istituzione che conserva il maggior numero di capolavori del pittore.

L’esposizione, nata dalla necessità di un approfondimento critico sui modelli culturali che ispirarono il giovane Manet negli anni del suo precoce avvio alla pittura, propone un approccio originale: questi modelli, fino ad oggi quasi esclusivamente riferiti all’influenza della pittura spagnola sulla sua arte, furono invece vicini alla pittura italiana del Rinascimento. Questo, almeno, l’intento dell’esposizione a Palazzo Ducale, un percorso che permetterà al pubblico di ammirare, accanto ai capolavori di Manet, alcune eccezionali opere ispirate ai grandi tableaux della pittura veneziana cinquecentesca, da Tiziano a Tintoretto e a Lotto.

È noto che gli studi sul precursore dell’Impressionismo si sono per lungo tempo concentrati sull’idea di una sua diretta discendenza dall’opera pittorica di Velázquez e di Goya. Oggi Venezia offre un nuovo modello interpretativo: un approccio originale che tiene conto della passione di Manet per l’arte italiana della Rinascenza. Ed è proprio questo legame intenso che l’esposizione veneziana intende mettere in luce.

Per informazioni visitare il sito www.mostramanet.it

 

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI