Vuoi diventare un leader? Ecco la leadership di successo

Gandhi
Gandhi

Sono sempre stato colpito dalla capacità di alcuni individui di spronare altre persone verso uno scopo comune e a farsi aiutare a realizzare grandi imprese. Questa capacità così preziosa quanto rara si chiama leadership ed è una delle componenti essenziali per chiunque voglia avere successo nella vita. Il successo di qualsiasi azienda, sia essa piccola, media o grande, è collegata alla presenza di un leader al comando e quanto maggiore sono le sue capacità di leadership più grandi saranno i risultati che l’azienda potrà ottenere.

Molte persone vorrebbero essere dei leader, ma solo poche riescono nell’impresa; questo accade perché spesso non si conosce il senso della leadership. Secondo quanto afferma lo studioso John C. Maxwell, la leadership è la capacità di procurarsi dei seguaci.

Martin Luther King
Martin Luther King

Leader sono stati Gesù, Martin Luther King, Winston Churchill, John F. Kennedy ma anche Stive Jobs, Bill Gates e l’elenco potrebbe continuare. Si tratta di personalità che, anche se spinte da valori diversi, avevano e hanno la capacità indiscussa d’influenzare molte persone.

La vera leadership non è quindi collegata alla posizione che si occupa (i politici di oggi ne sono un esempio), ma dalla capacità di farsi dei seguaci.

Tutti noi nel bene e nel male possiamo influenzare un certo numero d’individui; secondo alcuni studi, in media una persona può influenzare durante la propria vita circa mille altri individui. Questo non vuol dire che siamo un po’ tutti dei leader, bensì che “l’influenza” è la chiave per farsi seguire. In ogni ambito c’è sempre una figura che fa da guida e questo s’intuisce da come lei  viene considerata dalle altre persone quando esprime una sua opinione; da quanta approvazione riesce a ottenere e da quante persone concordano con le sue idee.

Ognuno di noi è stato condizionato da qualcuno nella vita; i grandi eventi e le persone che ne hanno fatto parte rimangono nella mente di tutti noi, basti ricordare l’assassinio di Kennedy, i discorsi di Martin Luther King, di Gandhi, di Nelson Mandela o le parabole di Gesù. Tuttavia la capacità di farsi seguire non è innata, poiché essa è una dote che si può acquisire attraverso un lavoro volto a migliorare innanzitutto l’autostima, in quanto se non si ha un sano rispetto di sé non si può pretendere che altri ci seguano; e successivamente migliorando altre capacità che nei prossimi appuntamenti vi spiegherò in maniera più accurata. Se vuoi diventare un leader, devi capire a quale livello ti trovi e poi puoi iniziare un percorso di miglioramento. Sempre secondo lo studioso di leadership John C. Maxwell, ci sono cinque livelli da scalare per diventare un grande leader.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

LIVELLO 1: La posizione

Questo è il livello basilare della leadership e deriva da un titolo di comando. In altre parole sei il capo solo perché ti trovi in una posizione di comando e le persone non ti seguiranno mai oltre tale posizione.

LIVELLO 2: Il permesso

A questo secondo livello, tu sei in grado di convincere altre persone a seguirti senza che loro siano obbligate; questo accade perché si usa il cuore e non la razionalità; gli esseri umani sono attirati da quelle persone che si interessano a loro. Quando s’instaura un rapporto di stima che non travalichi le gerarchie ma che guardi al benessere di tutti, allora tutti i componenti del gruppo seguiranno il capo.

LIVELLO 3: La produzione

Quando si passa a questo livello, si sta bene insieme e si guarda verso uno scopo comune e condiviso; i membri del team, oltre a rimanere con il capo con piacere, sono parte del progetto e sono orientati al risultato. Si soddisfano quindi i bisogni e allo stesso tempo si raggiungono gli obiettivi prefissi.

LIVELLO 4: Lo sviluppo delle persone

A questo livello il capo ha fatto crescere le persone del gruppo che lo seguono; e questo si vede dal miglioramento delle loro performance. In questo caso il capo conferisce potere agli altri facendoli crescere. E` il livello più alto della leadership perché si conquista il cuore dei propri seguaci che sono leali con chi li guida.

LIVELLO 5: La completezza come persone

A questo livello ci arrivano poche persone, perché si ottengono ricompense in eterno: il segno che si lascia nel mondo è tale da vivere nelle menti delle persone per generazioni e generazioni.

In sintesi, per terminare questo appuntamento, possiamo dire che la leadership non è potere esercitato ma potere attribuito dalle persone e questo non si può comprare o ottenere con la forza, bensì con l’esempio, convincendo gli altri a credere in te.

Carmine Caso

Sviluppa il Leader che c'è in Te
€ 15

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Carmine Caso

Carmine Caso
Carmine Caso è editore di Cultura & Culture. Dopo la maturità scientifica, si è laureato in Conservazione dei Beni Culturali al Suor Orsola Benincasa (Laurea Vecchio Ordinamento). Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Ama il Cinema, l'Arte e la lettura. Su Cultura e Culture gestisce la rubrica/blog "Migliora la tua vita", uno spazio dedicato al miglioramento personale.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI